Press "Enter" to skip to content

Flavio Insinna non trattiene le lacrime a “l’Eredità”: “Vorrei scappare lontano”

Flavio Insinna non ama nascondere i suoi stati d’animo. E più di una volta, durante le sue trasmissioni, concorrenti e pubblico lo hanno visto emozionarsi: di pianto e di risa. Questa sicuramente non può che essere una delle doti del conduttore della Rai, che lo rende amabile a persone di ogni genere. Il suo essere senza filtri e senza schemi, e la sua spontanea naturalezza sono infatti solo alcune delle accezioni a che si possono ricondurre al grande successo di Flavio.

Flavio Insinna e il desiderio di scappare lontano

Ieri sera, all’’inizio della puntata di “l’eredità”, game show che va in onda tutte le sere su Rai1 Flavio Insinna ha dovuto fare i conti con il proprio stato d’animo, prima di andare in diretta. La notizia della morte di Gigi Proietti, è stata per tutti una doccia fredda, anche se nelle ultime settimane, era noto che le condizioni dell’attore si fossero aggravate. Flavio Insinna, come egli stesso ha raccontato, è stato un allievo di Gigi Proietti.

E forse per questo, più degli altri conduttori o giornalisti, è stato difficile trovare le parole adatte. Infatti, nonostante la palpabile commozione, Flavio Insinna ha voluto ringraziare Gigi, mostrando in diretta tv tutta la sua gratitudine: “Ho appreso da Gigi tantissime cose, una tra queste, quella di non abbandonare mai il palcoscenico, nemmeno quando vi sono notizie tragiche”

Le commoventi parole di Flavio Insinna a l’eredità: l’omaggio a Gigi Proietti

Nonostante la voglia di ‘scappare lontano dal palco e dalle telecamere’, Flavio Insinna ha continuato nei ringraziamenti verso Gigi: “Ci hai insegnato come andare in scena, la cera che proprio non ci vorresti andare, proprio quando vorresti soltanto scappare lontano”. E da buon conduttore, Flavio, proprio come ha recepito dagli insegnamenti del Maestro, ha continuato a tenere il sorriso e a trasmettere allegria al suo pubblico, per tutto l’arco della messa in onda.

Un applauso infinito a Gigi Proietti

Proprio nel giorno del suo ottantesimo compleanno Luigi Proietti, il grande attore comico e cabarettista italiano, ha trovato la morte. Ed il vuoto e lo sgomento lasciato sono incommensurabili. Tant’è vero che molti colleghi del mattatore e tanti giornalisti e conduttori, nell’annunciare la scomparsa, si sono lasciati andare alla commozione. Proprio come è accaduto a Flavio Insinna, che tra le altre cose, è stato anche un suo allievo. Il conduttore dell’eredità, come tanti altri conduttori della Rai e della Mediaset, gli hanno reso omaggio in qualche modo. Ma c’è una cosa che ha accomunato tutto, l’invito ad un lungo e un largo applauso a Gigi.  “Lo dobbiamo salutare con un applauso infinito, Ciao Maestro”. Queste le ultime parole di Insinna, prima di chiudere il collegamento con il game show, e passare la parola al TG.