Harry e Meghan imminente divorzio? Troppe liti per la coppia

Pubblicato il: 23 Luglio 2020 alle 6:05

L’effetto lockdown e l’isolamento a Los Angeles hanno minato l’equilibrio del principe e di sua moglie, fra troppe discussioni e malumori. Harry si sente ormai ostaggio di Meghan. E mentre Kate e la regina gli assicurano sostegno, lui ha preso una decisione soffertissima: tornare a Londra da solo mettendo eventualmente fine alle nozze proprio come fecero mamma Diana e papà Carlo. Dall’affidamento di Archie alla divisione dei beni, tutti i retroscena. Intanto la cugina Beatrice si è sposata in gran segreto.

Solo due anni fa con il loro matrimonio da sogno sono stati protagonisti di una favola emozionante. Oggi il principe Harry e sua moglie Meghan hanno i piedi ben piantati per terra, radicati su posizioni che sugli aspetti fondamentali della vita sembrerebbero poco conciliabili. E così, isolati nella lussuosissima dimora di Los Angeles con solo mamma Doria come testimone – la suocera di Harry -, la tensione si taglia con il coltello.

E tra i litigi e le incomprensioni spunta la parola a cui nessuna coppia vorrebbe mai dover pensare: “divorzio”. Una ferita ulteriore per Harry, che ricorda quanto ha sofferto da ragazzino per quello di mamma Diana e papà Carlo. Ora, paradossalmente, potrebbe trovarsi ad anni di distanza a compiere proprio gli stessi passi dei genitori, nonostante lui e Meghan abbiano un bambino di un anno e – forse – un altro in arrivo. Harry sa per esperienza quanto le insofferenze reciproche e le tensioni all’interno di una coppia possano influenzare negativa- mente i piccoli di casa e vorrebbe porvi rimedio.

Ma come sono arrivati a tutto questo Harry e Meghan? La situazione è precipitata negli ultimi mesi, dopo il trasferimento negli Stati Uniti e il lockdown che ha messo un freno pesante ai progetti privati e professionali della coppia. Anzi, ai progetti di Meghan che vuole tornare a recitare e strizza l’occhio a Hollywood, che vuole imporsi come figura di riferimento mondiale su temi epocali e strategici (la protezione dell’ambiente, raffermazione delle donne, i diritti delle minoranze) e che non disdegnerebbe un ruolo di primo piano alla Casa Bianca tra quattro anni, sfruttando le elezioni del 2024. Harry, al contrario, un’idea di futuro non l’ha mai avuta oltre a quella di fare il papà e di proteggere la propria famiglia e la sua privacy: ha dismesso gli abiti da principe e l’uniforme di soldato, ma quelli da “signor Markle” – il cognome di Meghan prima di sposarsi – gli stanno stretti.

Ed ecco che si sente ostaggio di un Paese che non capisce e di una moglie intraprendente che dice quello che pensa senza filtri, al punto da spingerlo a dichiarazioni azzardate. È accaduto in una recente videocall a cui hanno partecipato insieme: sulla scia di Meghan, Harry ha criticato il fu impero britannico e il suo erede, il Commonwealth, di cui nonna Elisabetta è tuttora alla guida. «Serve fare i conti con gli errori di ieri», ha detto Meghan sotto gli occhi di un Harry esterrefatto.

Entrambi hanno “violato” la regola non scritta che vieta a un reale di immischiarsi in politica. Ma Meghanhal’abitudine di passare sugli altri come un carrarmato. «Non abbiate paura di fare quello che ritenete giusto, anche se è impopolare», ha detto in un altro recente discorso rivolto alle ragazze alla Fondazione delle Nazioni Unite: parole che la rappresentano in tutto. E Harry è sempre più insofferente: anche i modi non proprio regali della moglie – e quelli di mamma Doria, fotografata mentre a piedi nudi e con i pantaloncini gioca con Archie, hanno lasciato il segno.

Ma ci sarebbe di più. Dopo l’esperienza del coronavirus, Harry vorrebbe rientrare a Londra per rivedere i nonni Elisabetta e Filippo: hanno già 94 e 99 anni e sembrano in salute, ma il nipote ha paura di perderli da un momento all’altro. Harry vorrebbe anche tornare a essere principe in patria: un uomo conosciuto e amato. MaMeghan, che alla famigliare- ale non perdona di «non averla fatta sentire protetta durante la gravidanza di Archie», in Gran Bretagna non vuole mettere piede. Il principe è allo stremo. E così di nascosto ha telefonato alla cognata, moglie di suo fratello William: «Pronto Kate… non ce la faccio più. Cosa devo fare?». «Harry, tutti noi ti vogliamo bene e ti sosterremo sempre», gli ha risposto lei. Del resto già nonna Elisabetta aveva visto lungo, suggerendo al nipote e a Meghan di rivedere i termini delle loro dimissioni da reali a fine anno casomai avessero avuto qualche ripensamento.

Ma Harry a questo punto è pronto a tornare a Londra anche da solo. Con un eventuale divorzio, andrebbero discussi sia i termini per l’affidamento di Archie, sia quelli per la divisione dei beni. Due anni fa Harry e Meghan non hanno firmato un contratto prematrimoniale e ora ogni cosa andrà divisa: il patrimonio di Harry, circa 35 milioni di euro, e quello di Meghan, sui 5. E poi la casa di Londra di Frogmore Cottage (i duchi stanno restituendo ai contribuenti i soldi spesi per la ristrutturazione) e soprattutto il titolo: Meghan è duchessa del Sussex.

Lo resterà? E sarà libera di lavorare nel cinema o, in cambio di un lauto mantenimento, dovrà rinunciare a questa parte delle proprie ambizioni? Ecco, non sembra il tipo. Piuttosto è pronta a qualche gesto eclatante. La famiglia reale lo sa. Anche se, lo scorso 17 luglio, per qualche ora l’atmosfera è stata meno tesa. Nella cappella di Windsor si è sposata a sorpresa la principessa Beatrice, cugina di Harry e William. Le sue nozze dovevano tenersi il 29 maggio, ma erano state rimandate a causa del Covid. Senza fasti né clamori Beatrice ha detto sì a Edoardo Mapelli Mozzi davanti a soli 20 ospiti: c’erano la regina e il marito, papà, il principe Andrea, coinvolto nello scandalo Epstein ( per questo tenuto lontano dalle foto di famiglia), e la ex moglie Sarah Ferguson, la sorella Eugenia e il piccolo Christopher Woolf, di 5 anni, che Edoardo ha avuto da una precedente relazione, in veste di paggetto.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM – CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *