Michael Schumacher, dopo l’incidente è irriconoscibile “Corpo deteriorato…”

Le condizioni di salute di Michael Schumacher sono sempre uno degli argomenti all’ordine del giorno. Sono sempre tanti i fan che da diversi anni si chiedono effettivamente siano stati le conseguenze dell’incidente che Michael Schumacher ha avuto sulla pista da scii ormai circa sette anni fa. È trascorso molto tempo da quel giorno e la vita di Michael Schumacher è letteralmente cambiata anche se effettivamente non si conoscono le condizioni dell’ex pilota. C’è dire che la famiglia continua a mantenere uno stretto riserbo sulle condizioni di salute dell’ex pilota e anche sull’intera vicenda. In in tutto questo tempo alcune indiscrezioni sono pervenute, ma poi effettivamente non c’è mai stata alcuna conferma ne smentita.

Michael Schumacher, parla il neurochirurgo Acciarri

In questi ultimi mesi a parlare però è stato un neurochirurgo italiano il quale si è un po’ sbilanciato su quelle che potrebbero essere le condizioni dell’ex campione della Ferrari. Stiamo parlando del dottore Nicola Acciarri il quale lavora presso l’ospedale Bellaria, nel capoluogo Emiliano. Ma cosa ha dichiarato il neurochirurgo? Attraverso un’intervista rilasciata a motorsport.com il neurochirurgo ha fatto delle dichiarazioni piuttosto forti proprio su Michael Schumacher. “A sei anni da quel trauma dobbiamo immaginare una persona ‘molto diversa’. Il suo stato sarà sicuramente agevolato dalle cure intensive che ha avuto, ma dobbiamo immaginare uno stato che riguarda sempre un lungodegente, una persona molto diversa da quella che ci ricordiamo sulle piste di Formula 1”.

Queste le parole del medico che opera presso l’ospedale Bellaria di Bologna che ha tentato di spiegare quali potrebbero essere le reali condizioni dell’ex pilota. “Non solo a letto, ma con un quadro organico, muscolare e scheletrico molto cambiato e deteriorato. Mi riferisco ad atrofia muscolare, alterazione dei tendini, osteoporosi e alterazioni anche organiche in una situazione molto, molto delicata che in persone meno fortunate dal punto di vista economico si traducono spesso nella fine precoce perché possono insorgere conseguenze irreversibili”, ha aggiunto il neurochirurgo.

L’incidente

Ricordiamo che l’ex pilota ebbe un incidente sulle Alpi francesi di Meribel. Sulla dinamica dell’incidente vige ancora un grande mistero. Ciò che si sa è che lo sportivo, cadendo ha sbattuto la testa contro una roccia nascosta dalla neve. In quell’occasione il pilota riportò un trauma celebrale nonostante comunque indossasse anche il casco. La moglie soltanto poco prima di Natale aveva mandato un messaggio carico di speranza. “Le grandi cose iniziano a piccoli passi”, sarebbero state queste le parole riferite da Corinna. Le parole dicono poco effettivamente sullo stato di salute dell’ex pilota.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.