Michele Morrone, chi è l’uomo del momento?

Trecentosessantacinque giorni per diventare star internazionale. Michele Morrone è l’uomo del momento. E che uomo. Ha raggiunto il successo ora, come protagonista di 365 giorni, film polacco definito porno-soft, tra i più visti su Netflix a livello mondiale. E sta facendo il pieno di visualizzazioni (oltre quindici milioni di streaming) il videoclip della canzoneHard for Me, una della colonna sonora di 365 giorni, in cui ovviamente c’è un Michele Morrone super sexy. Un successo atteso? Per niente.

È da un po’ che il bel Michele prova a sfondare nel mondo dello spettacolo. Ma, prima del film, diciamo che ha avuto poca fortuna. Per dire, Morrone è nato alle porte di Milano, Melegnano, paese noto fino a poche settimane principalmente per il casello autostradale. Oggi invece è considerata la culla dell’attore. Dopo gli studi alla Fondazione del Teatro Fraschini di Pavia,Morrone ha iniziato a frequentare i set delle fiction tv. La prima grande occasione è arrivata ballando in prima serata su Rai Uno nell’undicesima edizione di Ballando con le stelle: Milly Carlucci, vecchia volpe, ne ha intuito subito le potenzialità.

E lui, grazie alla ballerina Ekaterina Vaganova, ha ripagato la fiducia impegnandosi fino ad arrivare in finale dove si è classificato secondo, alle spalle dell’attore spagnolo Iago Garcia. Era il 2016. L’anno successivo è entrato nel cast della fiction di Rai Uno Sirene, poi ha partecipato a due episodi de I Medici. Tra flirt e matrimonio. Soprattutto, ha fatto parlare di sé principalmente per le sue frequentazioni. Intanto, con Giuliana De Sio, che ha sempre smentito che tra loro ci fosse un coinvolgimento sentimentale. «Siamosolo buoniamici, non abbiamo nulla da nascondere», ripeteva l’attrice a chi le chiedeva conto di quel (bel) ragazzo molto più giovane di lei (34 anni in meno), spesso al suo fianco in pubblico.

La scorsa primavera hanno fatto discutere i baci notturni tra lui e la ballerina Elena D’Amario. «A lei tengo molto», ha detto lui infrangendo la sua personalissima regola che si era autoimposto di non parlare della sua vita privata. L’ha fatto per smentire il tradimento ai danni di sua moglie, Rouba Saadech, stilista libanese, che Morrone aveva sposato nel 2014, dopo tre anni di fidanzamento e da cui si è ora separato. Insieme hanno due figli, Brando e Marcus, oggi sette e tre anni. «Devo salvaguardare l’immagine della mia ex moglie», diceva, «io e Rouba non stiamo più insieme, ma non mi va che lei passi come una tradita e io come un traditore senza cervello».

Ospite di Eleonora Daniele a Storie italiane, ad aprile dell’anno scorso, si diceva triste e dispiaciuto perché non vedeva i suoi figli da sette mesi: «Mi mancano come l’aria». La sua ex moglie, infatti, dopo la rottura è tornata a vivere a Beirut. Lui, nel frattempo, si è trasferito da Milano a Roma. «Con Rouba abbiamo un rapporto molto intelligente, tra noi non ci sono avvocati. La scelta di separarci era contemplata da tempo: io mi rendo conto di aver bruciato le tappe. A un certo punto avevo fame della mia libertà. Rimarrò sempre un padre, il padre dei miei figli. Ma tra me e Rouba, alla base, non c’era più quel sentimento forte che fa superare tutto.

Oggi sappiamo che se io ho bisogno di lei, lei c’è. Così come ci sono io per lei». Quella è stata una delle poche volte in cui Morrone ha aperto il suo cuore, complice la sensibilità della padrona di casa. Forse Belen, intanto sognaHollywood. Numerosissime le fan in tutto il mondo. Tra di esse, notizia dell’ultim’ora, ci sarebbe anche Belen Rodriguez, che per lui avrebbe mollato la nuova fiamma Gianmaria Antinolfi. Sarà vero? Vero è che 365 giorni gli ha regalato fama mondiale, nonostante una trama un po’ confusa. Prima del lockdonw il film era stato proiettato al cinema, in Polonia e Inghilterra.

La chiusura delle sale l’ha fatto arrivare su Netflix. Lui, nei panni del mafioso Massimo Torricelli, è stato ribattezzato “il Christian Grey italiano” e chi ha visto le scene ad alto tasso di seduzione, dove i panni non c’erano più, concorda sul fatto che non abbia nulla da invidiare al protagonista della trilogia delle Cinquanta sfumature. Le sue performance nel videoclip della canzone collegata al filmhanno fatto il resto, richiamando l’attenzione di alcuni produttori americani.

Che sia atteso ad Hollywood? Probabile. È anche modello. Intanto, tra coloro che si sono accorti di lui, c’è Paul Marciano, stilista e proprietario del marchio Guess, che l’ha voluto come testimonial delle sue prossime campagne pubblicitarie, con un contratto molto vantaggioso. I primi scatti a Villa Erba, sul Lago di Como. Quelli che lui ha scelto di postare sul suo profilo Instagram hanno fatto il pieno di like. In poche settimane, infatti, Morrone ha raggiunto la cifra record di nove milioni e oltre duecentomila follower. Insomma, al successo è arrivato. Ora tocca mantenerlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *