Michelle Hunziker e la figlia Aurora Ramazzotti, in vacanza in Sicilia insieme con tutto il resto della famiglia

Pubblicato il: 31 Agosto 2020 alle 7:11

Un richiamo irresistibile. Tutto quel bianco immobile e maestoso, affacciato sul mare turchese accarezzato dai raggi del sole e dalla brezza, val bene una foto.

Qualche scatto ricordo che immortali la magia di Scala dei turchi, una spettacolare parete rocciosa terrazzata a picco sul mare lungo la costa di Realmonte, nell’agrigentino. Michelle Hunziker e la figlia Aurora Ramazzotti, in vacanza in Sicilia insieme con tutto il resto della famiglia, una vacanza di gite in barca ed escursioni in terraferma, si sono fatte immortalare dal fidanzato della ragazza, Goffredo Cerza.

Uno spettacolo nello spettacolo naturale circostante, verrebbe da dire. Madre e figlia apparivano in forma, molto affiatate e serene mentre chiacchieravano in questo scenario magico, che per loro si era quasi trasformato in un salotto a cielo aperto.

Troppo bello per essere vero, meglio catturare un’immagine perché, come scrive Aurora a corredo della foto postata, “questo è l’unico posto in cui si vede la mia abbronzatura”, ironizzando sulla sua pelle chiara che fatica a prendere la tintarella.

È bastato che le sue donne pubblicassero quegli scatti sui rispettivi profili Instagram con il solo intento di condividere tanta meraviglia, ovviamente, specificando che la loro sosta era stata fatta fuori dalla zona protetta, per scatenare il putiferio dei follower. Sono piovute critiche, commenti polemici, frecciatine, visto che la scogliera è sotto sequestro.

Come è potuto accadere? Forse non erano bene visibili i cartelloni che delimitavano l’area, forse erano poco espliciti. Michelle non ha esitato nemmeno un istante a rispondere, sempre tramite social: “Assolutamente in buona fede, arrivando dal mare con una persona del luogo, la quale ci dava indicazioni, ci siamo attenuti tutti alle regole stando al di là della recinzione, la quale delimita in maniera evidente l’area sequestrata della Scala dei Turchi.

Solo ora ho appreso che l’intera area è sottoposta a un’ordinanza di interdizione per rischio frane. Venendo dal mare non ci sono cartelli visibili che indicano tale divieto. Comunque colgo quest’occasione (nessun male vien per nuocere) per sottolineare l’importanza di quest’ordinanza! La Scala dei turchi è meravigliosa”. Michelle è una donna precisa, ligia al dovere e rispettosa delle regole. Impossibile, quindi, che abbia volutamente infranto direttive chiare.

L’attrazione verso le meraviglie del creato è un peccato che si può perdonare. L’importante è rendersi conto dell’accaduto, chiedere scusa, non replicare. Ed essere di esempio a chiunque volesse fare un gita da quelle parti. Detto ciò, sia lei sia la figlia sono in forma strepitosa: tutto l’allenamento svolto nel lockdown le ha plasmate, levigate, rendendole ancor più toniche. Lo scenario siciliano è perfetto per incorniciare la loro bellezza. Ma a distanza di sicurezza, per mantenere intatto un capolavoro naturale che va ammirato, certo, ma solamente dal mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *