Nadia Toffa, il ricordo de Le Iene e Davide Parenti: “Non allungare le mani”

Pubblicato il: 12 Agosto 2020 alle 9:41

Il prossimo 13 agosto 2020 sarà il primo anniversario di morte di Nadia Toffa, la iena che negli ultimi anni aveva conquistato il cuore degli italiani grazie al racconto fatto della sua personale battaglia. I colleghi della redazione de Le Iene hanno deciso di ricordare la Toffa con la messa in onda di alcune immagini inedite della giornalista.

Addio a Nadia Toffa

La morte Nadia Toffa ha lasciato tutti senza parole lo scorso anno, la sua morte purtroppo era attesa dai fan che già dal mese di luglio 2019 avevano intuito che qualcosa in lei non andasse dato che da tempo non aveva più avuto alcun tipo di contatto con i fan attraverso i social.

Solo dopo l’annuncio della dipartita della giornalista, la famiglia conferma come da qualche settimana Nadia Toffa fosse stata ricoverata i una struttura adatta dove poter ricevere tutte le cure di cui aveva bisogno, ma il tutto non finisce qui.

Il ricordo de Le Iene

A tenere banco in queste ore nel mondo del gossip troviamo la decisione della redazione de Le Iene di voler ricordare Nadia Toffa in un modo unico da parte di tutti i colleghi, attraverso la messa in onda di uno speciale in prima serata proprio il 13 agosto 2019.

A raccontare nel dettaglio il progetto della puntata dedicata al ricordo di Nadia Toffa è stato lo stesso Davide Parenti che a TV sorrisi e Canzoni ha dichiarato: “Ricostruiremo i dieci anni di Nadia da Iena, dal primo servizio alle inchieste sull’Ilva di Taranto e sulla ‘terra dei fuochi’. La rivedremo a OpenSpace, la sua prima esperienza da conduttrice, in un talk con un’intuizione forte: usando le domande che arrivavano dalla rete, poteva intervistare gli ospiti senza filtri. […] È stata sempre diretta, ottimista. È sorridente fino all’ultimo. Credo che, ovunque sia ora, guarderà lo speciale e si farà grandi risate quando vedrà in tv gli autori e i registi, persino i più timidi, gente che davanti alla telecamera non c’era mai stata. Solo Nadia è riuscita a stanarli, a farli venire allo scoperto”.

“Non allungare le mani”

La lunga intervista che Davide Pareti ha rilasciato a TV Sorrisi e Canzone per presentare lo speciale in ricordo di Nadia Toffa è stata anche l’occasione perfetta per rendere pubblico un piccolo episodio che si è verificato durante gli ultimi lavori fatti per la redazione de Le Iene.

In particolar modo, Davide Parenti ha dichiarato: “Nella nostra ultima puntata insieme non ce la faceva a sedersi da sola sullo sgabello e la presi in braccio io. Ma lei riuscì a scherzare: ‘Uè, non allungare le mani, se no Ludmilla è gelosa’. Mi manca perché era genuina”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *