pensioni pagamento novembre 2020

Pagamento pensioni novembre 2020, il calendario: al via dal 27 ottobre

Pagamento pensioni novembre 2020, ecco il calendario per poste e banche. Avevamo nei giorni scorsi anticipato che anche per questo mese potesse esserci la possibilità che il pagamento delle pensioni per il mese di novembre avvenisse in anticipo. In queste ultime ore sono arrivate le comunicazioni di INPS e Poste Italiane e quindi è ufficiale che il pagamento avverrà a partire dal giorno 27 ottobre.

Pagamento pensioni novembre 2020, anche questo mese in anticipo e in ordine alfabetico

Ovviamente il pagamento avverrà presso gli sportelli postali o attraverso le banche. Anche in questo caso si è deciso di optare per il pagamento anticipato delle pensioni. Questo allo scopo di dare la possibilità a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza e nel rispetto delle misure di contenimento del covid-19. “Al fine di consentire a tutti i beneficiari dei pagamenti di recarsi presso gli uffici postali in sicurezza e nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid-19, è stata estesa anche al mese di novembre l’anticipazione del pagamento delle pensioni”. E’ questo nello specifico quanto si legge sul sito ufficiale dell’INPS.

Ecco il calendario:
martedì 27 ottobre
C-D mercoledì 28 ottobre
E-K giovedì 29 ottobre
L-O venerdì 30 ottobre
P-R sabato 31 ottobre
S-Z lunedì 2 novembre.

La comunicazione ufficiale dell’Inps

A differenza di quanto si è potuto ipotizzare nei giorni scorsi, i pagamenti non a verranno a partire da oggi ma da domani martedì 27 ottobre 2020 e si concluderanno il 2 novembre. Si andrà sempre come abbiamo visto, in ordine alfabetico. “Che le pensioni del mese di novembre verranno accreditate a partire dal 27 ottobre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello”. E’ questo quanto si legge nel comunicato stampa.

Le raccomandazioni di Poste Italiane

Nella comunicazione Poste Italiane ha ricordato anche qualcosa di molto importanti. Tutti i cittadini di età superiore ai 75 anni che percepiscono delle prestazioni previdenziali possono delegare gratuitamente il ritiro delle somme ai carabinieri. Ricordiamo che queste misure adottate hanno soltanto un potere precauzionale. Le misure sono state introdotte per poter garantire la salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane.Tutti coloro che si recano negli uffici postali devono indossare la mascherina e tenere la distanza di un metro, sia dentro che fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *