Palermo, anziana muore di Covid: i parenti distruggono l’ospedale

È davvero incredibile quanto accaduto a Palermo, dove i parenti di una vittima di covid hanno tentato di sfondare la porta dell’ospedale. E’ questo quanto accaduto nello specifico al Civico di Palermo dove è stato necessario l‘intervento delle forze dell’ordine per tentare di riportare la calma e per sedare gli animi. Ma cosa è accaduto nello specifico?

Palermo, panico all’ospedale dove un’anziana donna muore dopo aver contratto il covid

Una donna di 70 anni con un quadro clinico piuttosto complesso pare che sia deceduta all’ospedale Civico di Palermo, dopo aver contratto il covid 19, all’interno del nosocomio palermitano. I medici purtroppo non hanno potuto fare nulla per salvare la vita all’anziana donna e così alla notizia della sua morte, i parenti si sono riversati davanti l’ospedale per tentare di aggredire non soltanto i medici, ma anche gli operatori sanitari. Come già abbiamo avuto modo di anticipare, la donna pare che avesse delle patologie pregresse ma a quanto pare, dopo aver contratto il Covid-19, le sue condizioni di salute sono peggiorate tanto da sopraggiungere la morte lo scorso venerdì.

I parenti tentano di sfondare la porta dell’ospedale

Nel momento in cui i medici hanno chiamato i parenti per comunicare che la sessantenne purtroppo non ce l’aveva fatta .davanti l’ospedale si è presentato un vero e proprio Commando punitivo. Qualche parente sembra abbia iniziato a citofonare all’ospedale in modo piuttosto insistente e qualcun’altro nel frattempo avrebbe tentato di sfondare la porta con una panchina. A quel punto i medici non hanno potuto far altro che allertare le forze dell’ordine che nel giro di qualche istante si sono riversati sul posto e hanno cercato di sedare gli animi e riportare la calma.

Episodio simile alla clinica Sanatrix del Vomero a Napoli

Un episodio molto simile è accaduto a Napoli la scorsa settimana presso la clinica Sanatrix del Vomero. Lo scorso 5 novembre in questa struttura purtroppo è morto un neonato e i familiari della madre pare che dopo aver appreso la notizia abbiano letteralmente distrutto la clinica dove piccolo era purtroppo deceduto. La madre del bambino era arrivata in clinica verso le 12 di giovedì scorso, dopo aver accusato dei forti dolori all’addome. Poi intorno alle ore 19 dello stesso giorno, la donna avrebbe partorito, ma il bambino è morto. Alla notizia del decesso, una decina di familiari hanno letteralmente invaso la clinica, chiedendo delle spiegazioni ai sanitari, passando dalla violenza verbale a quella fisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *