Press "Enter" to skip to content

Paolo Bonolis allontana la concorrente fuori dallo studio di Avanti un altro “Si vergogni…”

Paolo Bonolis ed il suo programma Avanti un altro sono sempre al centro della polemica per un fatto piuttosto che un altro. Questa volta però sarebbe accaduto qualcosa di incredibile ovvero il conduttore avrebbe cacciato dallo studio la concorrente napoletana dicendole “Si vergogni”. Ma cosa è accaduto nello specifico? Paolo Bonolis è sicuramente uno dei conduttori più amati dal pubblico italiano, un po’ per la sua ironia e per la sua dialettica così tanto particolare.

Nelle ultime settimane Paolo Bonolis è alla conduzione di Avanti un altro, il programma che conduce insieme a Luca Laurenti e che coinvolge ogni giorno milioni di telespettatori, i quali rimangono per circa un’oretta incollati alla tv. Pare che qualcosa di strano e di surreale sia accaduto nel corso dell’ultima puntata andata in onda. Il pubblico in studio avrebbe quindi assistito ad una scena davvero vergognosa e la reazione del conduttore avrebbe lasciato tutti senza parole.

Avanti un altro, Paolo Bonolis caccia la concorrente

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, nel corso dell’ultima puntata andata in onda il presentatore Romano pare che abbia avuto al tavolo dei concorrenti una giovane promessa della musica napoletana, ovvero Marianna Iovane.Quest’ultima una bellissima ragazza, sposata e mamma di un bambino di 4 anni, pare che abbia iniziato la sua performance cantando una delle canzoni più belle al mondo ovvero tu si’ na cosa grande di Domenico Modugno e poi sarebbe iniziata la sua ascesa verso il montepremi.

Piuttosto fortunata la concorrente sarebbe stata chiamata a rispondere ad alcune domande proprio sulla sua città natale ovvero Napoli. Ad un certo punto però il conduttore sarebbe andato su tutte le furie ed avrebbe sbottato proprio contro la donna. Ma che cosa è successo tanto da causare questa reazione così tanto forte? Alla Iovane pare che sia stato chiesto in primis ‘Di cosa fu capitale Napoli’, dando come risposta Regno delle Due Sicilie o del Ducato di Savoia. Si è trattato di una domanda molto semplice, soprattutto per una napoletana, Ma la concorrente avrebbe sbagliato la risposta facendo una figuraccia.

La figuraccia della concorrente, Paolo Bonolis la caccia dallo studio

Poi Paolo Bonolis le avrebbe chiesto quando ricorrerebbe la festività di San Gennaro ovvero se il 19 o il 29 di settembre ed a questo, la napoletana atipica avrebbe risposto il 29 settembre sbagliando perché la festività ricorre il 19 settembre. La risposta errata inevitabilmente ha scatenato l’ira del conduttore che ha urlato nei suoi confronti dicendole queste parole ‘MA NON È POSSIBILE! LEI NON SA NIENTE! E NON SA DOVE SI TROVA, NON SA DI COS’ERA CAPITALE, NON FESTEGGIA SAN GENNARO. È UNA VERGOGNA!’

Paolo Bonolis, oggi, potrebbe tranquillamente partire in tournée in tutta Italia, andandosene in giro per borghi e città come fanno le carovane del circo, alla guida del suo popolarissimo gioco a quiz Avanti un altro!: pubblico garantito, folla al botteghino. Ad avere successo sarebbe senza dubbio il bravo conduttore, naturalmente; ma anche il mondo bizzarro e variopinto che Bonolis dispone in uno studio circolare, proprio come se fosse sotto il tendone di un circo, e che manovra come un astuto domatore.

Avanti un altro! è giunto su Canale 5 alla sua nona edizione e porta marcatamente l’impronta di chi lo presenta. Bonolis è infatti anche ideatore del programma, uno dei pochi ora in onda a non essere la “versione italiana” di una trasmissione straniera. Nella sua storia, dopo un inizio tutto targato Bonolis, per un paio di anni la trasmissione ha visto alternarsi alla conduzione Paolo e Gerry Scotti: poi il primo è tornato a essere il mattatore unico delle puntate quotidiane.

Il suo stile di conduzione è fatto di un dialogo continuo con i concorrenti e il pubblico: Paolo infila una battuta dietro l’altra, fa un uso corposo dell’ironia e usa tante parole, non tutte leggere, a volte con sottolineature non proprio di elegantissima fattura. Per fare solo un esempio, l’ingresso in trasmissione della nuova “Bonas”, la ventunenne Sara Croce, già quarta classificata a Miss Italia e Madre Natura a Ciao Darwin, è stato salutato da Bonolis con la frase “arriva un esemplare di mammifero di tutto rispetto”.

Nessuna parola pesante, certo: ma non è nemmeno una frase raffinatissima. In trasmissione, il conduttore si avvale poi degli interventi dei tanti personaggi che animano il “Salottino” degli ospiti fissi. Ne fanno parte figure ormai popolari, come il pingue Francesco Nozzolino, spesso ospite di Barbara D’Urso, e Miss Claudia, ovvero Claudia Ruggeri, la “governatrice” di una varia umanità fatta di tanti personaggi molto particolari.

Non sono da meno i concorrenti, che sono spesso incapaci anche di reggere una sola tornata di domande del quiz, ma nella maggior parte dei casi sono persone divertenti: spesso, bonariamente, si potrebbero definire “casi umani”.Presenza fissa, confermatissima anche in questa edizione, è Luca Laurenti, il musicista e cantante che nel corso della storia del programma ha allargato i suoi interventi aggiungendo a un repertorio di canzoncine dai bizzarri titoli come Ricordati che devi morire o Vattela a piglia’in der Cuneo anche la conduzione, affiancando Paolo nel porre le domande ai giocatori.

È l’affollamento di personaggi, di fisionomie differenti a rendere Avanti un altro! così riconoscibile e apprezzato dal suo pubblico. H programma predilige la battuta e il “numero comico” alla gara vera e propria tra concorrenti. Ai partecipanti, comunque, viene anche richiesta una buona dose di attenzione e prontezza. Non sono rare, infatti, le domande in grado di lasciare spaesati: non è facile, per esempio, dare volutamente per vincere le risposte sbagliate, come viene richiesto ai concorrenti in un momento della trasmissione.

Il segreto del successo del programma? Il conduttore, Paolo Bonolis, popolarissimo tra il pubblico di ogni tipo. Spesso il nostro ha tentato altre strade, come quella del talk show di alto livello con II senso della vita o quando è stato alla guida del Festival di Sanremo per un paio di edizioni: ma poi torna sul “luogo del delitto”, il programma dove regna la battuta, anche un po’ pesante. I momenti pecorecci sono a volte bilanciati dal finto sdegnarsi di Paolo, ma più spesso accade che il malcapitato di turno sia vittima delle parole frizzanti del conduttore. Lo sappiamo, Avanti un altro! non è un presidio del “bon ton”. Ma, probabilmente, piace molto proprio per questo.

One Comment

  1. Gabriella Gabriella 14 Febbraio 2020

    Vorrei che tornasse Gerry Scotti, meno aggressivo e più simpatico: infatti la trasmissione di Bo plus non la vedo, cambio canale fino alTg5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.