Paris Jackson, Il tentativo di suicidio dopo la morte di Michael Jackson: “È successo altre volte”

Pubblicato il: 10 Luglio 2020 alle 11:10

Qualche settimana fa è stato celebrato un nuovo anniversario della morte del re del pop, ovvero Michael Jackson e oggi ecco che l’attenzione mediatica di concentra sulla figlia Paris. La ragazza ha deciso di rompere il silenzio e parlare del tentativo di suicidarsi.

Il tentativo di suicidio dopo la morte di Michael Jackson

Nel corso degli anni abbiamo avuto modo di vedere Paris Jackson farsi spazio nel mondo della musica, seguendo le orme del padre, al fine di trovare anche la sua sfera di massima espressione.

Nel corso degli anni passati, abbiamo avuto modo di sentir parlare del tentativo di suicidio messo in atto dalla giovane figlia del re del pop, quando era solo un adolescente. A raccontare il retroscena di quell’episodio è stata la stessa Parisi nella serie realizzata dal fidanzato e disponibile su Facebook intitolata Unfiltered: Paris Jackson e Gabriel Glenn.

Paris Jackson, dunque, ha voluto spiegare cosa fosse successo in quegli anni: “Ho acquistato molto peso. Poi un cugino mi ha chiamato ‘grassa’ e ho pensato: ‘Va bene, non posso andare avanti’. Ed è così che sono caduta nell’auto-mutilazione”.

“L’autolesionismo era una di queste manifestazioni”

Paris Jackson, parlando di quei giorni davvero bui, ha spiegato anche di essere certa di sopravvivere nel momento in cui ha tentato il passo del suicidio. A giocare in suo favore sarebbe stato la dopamina noto anche come l’ormone della felicità, il quale è stato davvero importante nel farle capire che fosse lei a tenere il perno della situazione e soprattutto se decidere se e come vivere.

La figlia di Michael Jackson ha continuato il suo racconto spiegando: “L’autolesionismo era una di queste manifestazioni, così come i tatuaggi. La dopamina ‘contiene’ la parola doping per una buona ragione, ti fa sentire bene”.

Paris Jackson ha provato a uccidersi più volte

Durante la realizzazione di Unfiltered: Paris Jackson e Gabriel Glenn, la figlia di Michael Jackson ha colto l’occasione per raccontare come quello appena raccontato non fosse l’unico tentativo di suicidio che abbia messo in atto.

Paris Jackson ha quindi deciso di rompere il silenzio e rilasciare la seguente dichiarazione scioccante: “Sì, ho provato a uccidermi più volte. Le lotte con la depressione sono arrivate a ondate, sentendo il bisogno di trasformare il suo dolore emotivo in dolore fisico per avere questa sensazione di controllo. Quindi anche se i momenti down sono insopportabilmente ‘down’, preferisco questo che niente– ha poi concluso-. Il dolore è molto meglio dell’intorpidimento perché almeno senti qualcosa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *