Pensione di invalidità, quali sono le agevolazioni previste nel 2020 e cosa cambia

Pubblicato il: 26 Maggio 2020 alle 6:54

In queste settimane a tenere banco nel mondo delle notizie troviamo spesso e volentieri le modalità di accesso ai vai fondi pensionistici. In particolar modo, oggi l’attenzione mediatica si concentra su quelle che sono le modalità di accesso alla pensione di invalidità. Cosa cambia nel 2020?

Pensione di invalidità, come aumenta l’assegno?

Nel corso degli anni, come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, a tenere banco nel mondo delle notizie troviamo l’argomento ‘pensioni’ che ha fatto preoccupare parecchio gli italiani.

In questi mesi di emergenza Codiv-19 la pensione ha rappresentato la principale fonte di sostentamento per molti italiani, soprattutto per coloro che hanno accesso a una pensione di invalidità e che in questi mesi hanno avuto maggiore bisogno di aiuto in casa e non solo. A ogni modo, ecco che oggi ci troviamo a parlare nuovamente della pensione di invalidità e della possibilità già annunciata da tempo di poter vedere aumentare il proprio assegno a seconda del grado di invalidità che ci è stato riconosciuto. Ecco cosa potrebbe cambiare da qui ai prossimi mesi.

Quali sono le agevolazioni previste nel 2020?

Come abbiamo avuto modo di spiegare, nel corso delle ultime settimane sono state ufficializzate le modalità di aumento dell’assegno di invalidità per le persone che ne hanno già ottenuto uno nel corso degli anni.

Secondo quanto reso noto da NotizieOra.it, le modalità di aumento sono le seguenti:

  • coloro che ricevono una percentuale tra il 34% al 74% hanno diritto alle prestazioni ortopediche e protesiche (almeno il 34%); iscrizione al collocamento obbligatorio (con almeno il 46%);
  • coloro che ricevono una percentuale oltre il 74% hanno diritto all’assegno mensile di assistenza;
  • coloro che ricevono una percentuale del 100% si ha diritto alla pensione di inabilità.

Decreto di Rilancio: la pensione di invalidità è inclusa?

Le domande che riguardano la pensione di invalidità però non finiscono di certo qui. A quanto pare sono sempre di più anche i richiedenti che cercando di capire se la pensione di invalidità rientra nel piano previsto dal Decreto di Rilancio che è stato realizzato dalla squadra di Governo al fine di permettere alla nazione di ripartire nel modo più celere possibile e non solo.

Nel Decreto di Rilancio rientrano anche le varie fasce di pensioni ma non quella di invalidità civile nonostante ne fosse stata presentata una proposta che non è stata poi accettata. Dunque, per chiunque lo chiedesse, l’assegno della pensione in questione resta congelato a 285,00 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *