Pensione invalidità 2020, tutte le ultime novità su aumento e requisiti

Pubblicato il: 24 Agosto 2020 alle 4:04

Torniamo a parlare di pensioni di invalidità, cercando di capire quelle che sono le ultime novità ad oggi lunedì 24 agosto 2020. Sostanzialmente in queste ultime settimane in molti hanno avanzato delle richieste di chiarimenti riguardo quella che è la pensione di invalidità visto che si è tanto parlato di un aumento. Cerchiamo di fare un pò di chiarezza.

Pensione di invalidità, cos’è?

La pensione di invalidità è un assegno mensile che spetta ai cittadini affetti da patologie congenite o acquisite, che non possono lavorare per via della loro condizione e dunque non possono provvedere al loro sostentamento. Di conseguenza questo tipo di pensione Viene riconosciuta soltanto se si è in possesso di determinati requisiti e soprattutto dopo aver presentato la domanda. Il Cittadino ovviamente dovrà essere in grado di dimostrare di non poter essere in grado di lavorare e quindi sostenersi da solo. Insieme a questo tipo di pensione, in genere ne viene anche concessa Un’altra, ovvero quella di accompagnamento ai sensi dell’articolo 74 legge 469 del 1961 che va ad individuare quelle categorie di invalidi che ne hanno diritto.

Questa pensione di invalidità viene erogata dall’INPS dopo che il soggetto beneficiario ne farà formale domanda ed in presenza di altri requisiti sanitari che devono essere approvati da una specifica commissione ASL. Per poter fare domanda bisognerà aver rilasciato un certificato medico che deve attestare l’invalidità al 100% oppure l’incapacità alla deambulazione e poi seguire l’iter della procedura fino al riconoscimento E poi pagamento della indennità.

Aumento pensione di invalidità

Così come si è già detto alcune settimane fa, Sembra che soltanto da poche settimane sia stato ufficializzato l’aumento dell’assegno per invalidi civili totali e si parla di una maggiorazione a 651,51 euro. Questo aumento scatterà dai 18 anni e non più dai 60. E’ questo quanto previsto dal decreto agosto 2020. Nel 2020 quindi la maggiorazione per i pensionati invalidi civili al 100% e fino ad un massimo di 651,51 euro per tredici mensilità per coloro che hanno un reddito personale entro i 8.469,63 euro per il pensionato solo e fino a 14.447,42 euro di reddito personale per il pensionato coniugato. Ricapitolando quindi l’aumento delle pensioni di invalidità spetta a coloro che avranno dei requisiti bene specifici ovvero:
– età compresa tra i 18 ai 67 anni
– essere invalidi civili al 100%
– reddito personale entro i 8.469,63 euro per il pensionato solo e un reddito personale fino a 14.447,42 euro se coniugato.

Insomma, le indiscrezioni su questo possibile aumento sembra siano diventate certezze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *