Pensioni precoci: requisiti per l’accesso con la Quota 41

L’attenzione mediatica in queste ore si concentra sulle pensioni e sulle modalità di accesso al fondo. In particolar modo, ecco che oggi si trona a parlare di quella che è la Quota 41 con l’accesso dei contributi ridotti. La domanda che spesso si pongono i contribuenti è la seguente: fare accesso al fondo è possibile?

Pensioni in Italia

In occasione della pubblicazione di vari articoli abbiamo avuto modo di parlare in diverso modo del tema delle pensioni. Quanto detto è un argomento molto scottante soprattutto in vista delle ultime settimane per via dell’emergenza Coronavirus.

Nel corso di queste settimane le cose sono cambiate parecchio anche per via della crisi che ha investito improvvisamente il nostro paese. Sempre più persone, non a caso, stanno cambiando i loro progetti di vita, decidendo di entrare in pensione anche prima di quanto pensassero. Non a caso, ecco che l’attenzione mediatica in queste ore si concentra su tutti coloro che non hanno ancora raggiunto i 62 anni ma che possono fare accesso al proprio fondo pensionistico attraverso la Quota 41, ecco di cosa si tratta.

Quota 41, quali sono i requisiti?

Nel corso di queste settimane, come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, si è spesso parlato della Quota 100 che resterà in vigore fino al 2021. Cosa e come cambieranno le cose nei mesi successivi è ancora un vero mistero ma, a proposito di cambiamenti, in molti stanno cominciando a valutare l’idea dell’accesso al fondo attraverso la Quota 41.

Questo tipo di accesso è stati strutturato per coloro che hanno cominciato a lavorare prima del raggiungimento della maggiore età, e che entro di 19 anni avevano già accumulato due anni di contributi e che oggi possono chiedere l’accesso alla pensione anche prima del conseguimento dei 62 anni.

Pensionamento precoce

In un periodo storico dove sono davvero tante le persone che stanno valutando l’idea di entrare in pensione attraverso la Quota 100, senza attendere così la pensione di vecchiaia, ecco che si torna a parlare anche di pensione precoce.

Ricordiamo che all’interno del sistema pensionistico italiano sono previste diverse modalità di accesso al fondo, a seconda de requisiti che si sono maturati nel tempo. In questo calderone, ecco che rientrano anche le pensioni precoci alle quali si può fare accesso attraverso la Quota 41 nel momento in cui si sono maturati dei contributi continuativi entro il raggiungimento del diciannovesimo anno di età. Al fine di effettuare la domanda nel modo corretto potete richiedere informazioni sul sito Inps, allo sportello, CAF o patronato.

One thought on “Pensioni precoci: requisiti per l’accesso con la Quota 41

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *