Il Principe Harry è sempre stato uno dei membri della casa reale dei Windsor più chiacchierati dai tabloid. Intelligente e scapolo d’oro, solo Meghan Markle è riuscita a far capitolare il suo cuore. La presenza di una donna forte al suo fianco però, non ha fatto in modo che le sue paure si placassero come quella, ad esempio, relativa alla persecuzione dei media.

Addio ai Windsor…

L’addio del Principe Harry alla famiglia reale, per certi versi, rappresenta la vendetta perfetta che l’uomo potesse servire su un piatto d’argento… come solo in pochi prima di lui avevano osato fare, il figlio minore di Lady Diana e del Principe Carlo ha deciso di dire addio a tutti i privilegi derivanti dalla famiglia reale, ma anche a tutti i doveri di figura istituzionale che al suo ruolo erano legati.

Un colpo basso inferto alla Regina che, per amore del nipote, non ha potuto fare altro che accettare e lasciare che l’uomo seguisse la sua strada insieme alla moglie e il figlio, anche se questo lo conduce lontano dall’Inghilterra.

Il Principe Harry distrutto

Quale sia il vero motivo che abbiano indotto Harry e Meghan a lasciare la famiglia reale, ancora oggi, è un vero e proprio mistero. La loro decisione è arrivata come un fulmine a ciel sereno e in modo inaspettato, dato che i membri della famiglia Windsor sono uniti e compatti.

L’addio però sarebbe potuto arrivare dopo che il Principe Harry, profondamente distrutto dalla continua pubblicazione di notizie sulla sua famiglia, abbia fatto nascere in lui le stesse paure che ha provato per la madre negli anni 90’.

“La storia si ripete”

La tesi che abbiamo appena esposto viene avallata dal lungo comunicato stampa che il Principe Harry ha diramato nel 2019 quando ha chiesto alla stampa maggiore rispetto per la moglie, e il figlio di nemmeno un anno.

Non a caso, nel comunicato stampa in questione è possibile leggere: “La mia paura è la storia che si ripete. Ho visto cosa succede quando qualcuno che amo è mercificato. Ho perso mia madre e ora guardo mia moglie cadere vittima delle stesse potenti forze. Arriva un punto in cui l’unica cosa da fare è resistere a questo comportamento, perché distrugge le persone e distrugge le vite. In parole povere, è il bullismo, che spaventa e mette a tacere le persone. Sappiamo tutti che questo non è accettabile, a qualsiasi livello. Non crediamo e non possiamo credere in un mondo in cui non vi è alcuna responsabilità per questo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here