reddito di cittadinanza compatibile

Reddito di cittadinanza compatibile con l’aumento della pensione di invalidità?

Reddito di cittadinanza compatibile con l‘aumento della pensione di invalidità? È questa la domanda che si pongono sempre più spesso i percettori del reddito di cittadinanza e della pensione di invalidità. Soltanto nelle scorse settimane è stato confermato l’aumento della pensione di invalidità ed in molti si chiedono se questo sia compatibile con il reddito di cittadinanza. Vediamo di fare un pò di chiarezza.

Reddito di cittadinanza compatibile con l’aumento della pensione di invalidità?

Nello specifico molti si chiedono se essendo percettori Di questa misura, si ha diritto anche al cosiddetto incremento al milione. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza al riguardo. Partiamo subito col dire che il reddito di cittadinanza altro non è che un sussidio erogato dallo Stato per venire incontro a quelle famiglie che si trovano in forte stato di indigenza. La pensione di invalidità invece è un sostegno che viene garantito a quelle persone inabili al lavoro per via di alcune patologie con le quali spesso convivono dalla nascita. Ma le due misure quindi sono e compatibili?

La sentenza della Corte costituzionale chiarisce uno dubbio

Per non rispondere a questo quesito dobbiamo fare riferimento ad una sentenza della corte costituzionale che poi è stata convertita in legge. Si è così deciso che è l‘aumento della pensione di invalidità spetta agli invalidi civili al 100% che hanno più di 18 anni. Questi devono anche rispettare i requisiti di reddito previsti dalla norma. Per poter dire se il reddito di cittadinanza e la pensione di invalidità sono compatibili bisogna, avere presente la soglia di reddito prevista la sussidio pensionistico. Di conseguenza l’incremento spetta qualora calcolando anche il reddito di cittadinanza, non si arrivi al superamento della soglia dei 8.469,63 euro se da soli, 14.447,42 se in coppia.

Aumento della pensione di invalidità, da quando?

L’aumento della pensione di invalidità è atteso quindi con il pagamento del mese di novembre per gli invalidi civili totali, ciechi assoluti e Sordi. Con questa mensilità, si provvederà anche al pagamento degli arretrati. Si sottolinea anche che entro il 24 ottobre 2020 avrebbero dovuto presentare domanda i percettori dell’inabilità. Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza invece il pagamento è atteso per la giornata di domani ovvero martedì 27 ottobre 2020. Secondo alcune indiscrezioni, il pagamento però del reddito di cittadinanza potrebbe essere anticipato alla giornata di oggi lunedì 26 ottobre. Non vi resta che controllare già a partire da oggi se è stato effettuato l’accredito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *