Regina Elisabetta e Filippo, passeranno un Natale lontani dai nipoti

La regina Elisabetta come una nonna qualsiasi ai tempi del Coronavirus. Per il suo bene, per la sua salute, costretta a rinunciare agli affetti più cari. Capita a molte nonne, in questo periodo: del resto la terza età, si sa, è la fascia più fragile, quella maggiormente a rischio in questo momento.

Per questo occorre tenere i nonni al sicuro, anche a costo di separarli dagli amati nipoti,   la Regina d’Inghilterra non è ‘ da meno. Lei ha superato i novanta, per la precisione ne ha 94 e suo marito è quasi centenario: inevitabile, dunque, che  rientrino nella categorie delle  persone a rischio. Tanto più  che la monarchia (e il mondo  intero) non è ancora pronta  a rinunciare all’amatissima sovrana. La soluzione? Tenere i Cambridge lontano dall’orbita di sua maestà.

William e Kate così, potrebbero essere esclusi dai festeggiamenti a Sandringham in occasione del Natale. Anzi, a dire la verità, in questo strano Natale 2020, le tradizioni verranno ribaltate completamente e, causa emergenza Coronavirus, la Regina Elisabetta e il principe Filippo resteranno isolati al Castello di Windsor, senza spostarsi a Sandringham, dove da ben 33 anni sono soliti trascorrere le vacanze natalizie.

Nessuna rottura in famiglia, sia chiaro. Ma solo una precauzione in più visto che la coppia, amatissima da nonna Elisabetta, ha tre figli piccoli, George, Charlotte e Louis, che potrebbero essere un fattore di rischio per la regina e il principe Filippo. Il Covid-19, così, ha cambiato persino il tradizionale Natale reale: niente più sfilate domenicali per la messa del 25, i smsa. niente raduni nella sala da ballo a guardare il classico film, niente pranzo tutti insieme in serenità e niente vigilia con il consueto scambio dei regali all’ora del tè.

Nulla di tutto questo, a quanto pare. Un Natale amaro per la sovrana, che alle tradizioni ci tiene molto, così come tiene molto ai tre figli di William. Elisabetta II, in particolare, ha un debole per la piccola Charlotte, che le somiglia moltissimo nel temperamento.

Basti pensare che quando è nata è stata la prima ad andare a trovarla, cosa che non era avvenuta con gli altri nipoti. Si capisce bene, dunque, che questo per lei sarà un Natale davvero molto triste: niente piccoletti in giro, come non succedeva dal 1949 quando la sovrana trascorse le festività a Malta insieme al marito lasciando a Londra il figlio Carlo, che all’epoca aveva appena un anno. “A corte stanno facendo tutte le valutazioni del caso”, ha rivelato una fonte al Daily Telegraph.

“Di sicuro saranno presi in considerazione anche i notevoli rischi di affiancare bambini piccoli, in età scolare, alla regina e a suo marito Filippo”. Così, per trasmettere almeno un pizzico di allegria e di spirito natalizio, la Regina ha puntato sugli addobbi, decorando il castello di Windsor con un enorme albero ricco di luci e decori. Ma come sarà il Natale in isolamento di Elisabetta? Fatti fuori i Cambridge dal cenone, con chi trascorreranno le feste?

Dal momento che Boris Johnson ha dichiarato che dal 23 al 27 dicembre gli inglesi potranno formare delle “bolle” con al massimo tre nuclei familiari diversi, non di più, e senza contatti extra, è facile prevedere che nella bolla della regina, finirà sicuramente il primogenito Carlo insieme alla moglie Camilla.

Motivo in più per tenere William lontano: mettere insieme a tavola la Regina e i suoi più diretti eredi sarebbe, infatti un rischio troppo grosso per la monarchia inglese che, ricordiamo, aveva già tremato lo scorso aprile quando Carlo e William si erano ammalati in contemporanea di Coronavirus. Nella bolla della Regina potrebbero così finire il principe Edoardo, quartogenito della sovrana, insieme alla moglie Sophie, grande amica di Kate Middleton.

Con loro anche i due figli, Lady Louise e James visconte Severa che, seppur in età scolare, sono più grandi dei principini di Cambridge e quindi più consapevoli sull’uso di mascherine e distanze di sicurezza.

Questo perché gli altri due figli della sovrana, Anna e Andrea, hanno figli adulti con rispettive famiglie con le quali formare bolle indipendenti e Harry, altro papabile invitato alla tavola reale visto che Archie è troppo piccolo e pertanto non rappresenta un fattore elevato di rischio, vive ormai in America e non ha intenzione di tornare a Londra. Ma che ne sarà di William e Kate? Secondo alcuni rumor, potrebbero decidere di passare il Natale a casa Middleton, con papà Michael e mamma Carole.

Per loro si tratterebbe di un piacevole ritorno, visto che negli ultimi tre anni il Natale è sempre stato una prerogativa della famiglia reale. In realtà, però, Kate ha altri due fratelli, Pippa e James, con rispettivi nuclei familiari. Il che significa che anche dai Middleton si dovrà fare una scelta perché altrimenti sarebbero quattro nuclei familiari, uno in più rispetto a quelli consentiti dal regolamento delle “bolle”. Insomma, qualcuno ha un posto a tavola in più da offrire ai Cambridge in questo Natale dove tutti sembrano poter fare a meno di loro?

Condividilo!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *