Riforma Pensioni 2021: tutte le ultime notizie su Quota 100 e Quota 41

Pubblicato il: 30 Agosto 2020 alle 7:59

Torniamo a parlare di pensioni e di riforma pensioni 2021. Qui di seguito vi daremo le ultime notizie su quelle che sono le misure più importanti ovvero quota 100, quota 41, aumenti e tagli. Continua ad essere particolarmente acceso il dibattito tra i sindacati ed il governo, riforma delle pensioni, visto che alcune misure potrebbero arrivare ancora prima della scadenza di Quota 100 che è stata fissata per il prossimo mese di dicembre 2021. Intanto pare che in queste ore sia arrivata la notizia riguardante l’aumento della pensione di invalidità 2020, misura che è stata inclusa nel decreto agosto 2020. Ci sarebbe anche un’altra novità che è stata annunciata direttamente dalla ministra del Lavoro Nunzia Catalfo e che riguarderebbe l‘ampliamento della quattordicesima per i pensionati ed ancora la proroga di Ape sociale e Opzione donna. Ma procediamo con ordine.

Riforma Pensioni 2021, tutte le ultime novità su Quota 41 e Opzione Donna

È stato così confermato fino al 2021, quindi, Quota 100 ovvero quella misura pensionistica che sarebbe da possibilità di poter uscire anticipatamente dal mondo del lavoro, una volta maturati due requisiti. Nello specifico si parla di due requisiti, uno dal punto di vista contributivo ovvero 38 anni di contributi ed uno dal punto di vista dell’età, ovvero l’aver compiuto 62 anni. A confermare la notizia, è stato il Sottosegretario all’economia Pier Paolo Baretta, il quale ha annunciato che Quota 100 durerà fino alla sua scadenza ovvero dicembre 2021, visto che è in questo contesto di crisi profonda, si può considerare un ammortizzatore sociale.

Quota 41, tutte le ultime novità

Per quanto riguarda invece Quota 41, ci sarebbe ormai da tempo un lungo confronto tra sindacati e governo. Nello specifico i sindacati, sembra abbiano un obiettivo ben specifico ovvero riformare il sistema previdenziale, garantendo nel contempo la flessibilità e utilizzando i risparmi di Quota 100. È atteso per il prossimo 8 settembre e 16 settembre un incontro tra governo e sindacati, per definire alcune misure che sono inserite nella legge di Bilancio.

Tra queste: proroga Ape sociale, proroga Opzione Donna ed il nuovo strumento che va oltre l’isopensione. Proponiamo una pensione contributiva di garanzia, che consideri anche i periodi in cui si è disoccupato e si fa formazione, e valorizzi il part time”, è questo quanto dichiarato dal segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli. Pare che in questi giorni si discuterà anche sulla possibilità di uscita dal lavoro a 62 anni, per venire incontro anche a coloro che perderanno il lavoro per via della pandemia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *