Press "Enter" to skip to content

Riforma Pensioni 2021, verso la proroga di Ape sociale e Opzione Donna: e Quota 100?

Ed eccoci giunti ad un nuovo appuntamento con le news riguardanti uno dei temi più discussi e più importanti, ovvero quello delle pensioni. Ma quali sono le ultime novità riguardo proprio la riforma pensioni contenute nella legge di bilancio 2021?

Sembrerebbe che per il prossimo anno sia stata confermata ancora una volta quota 100 e si va verso la proroga di altre misure pensionistiche come Opzione donna Ape sociale e pensione di garanzia. A quanto pare per la manovra 2021, il governo inizierà i lavori a partire dai prossimi giorni insieme al Piano Pnr-recovery fund.

La legge di bilancio come tutti sappiamo, sembra essere ancora in fase di lavorazione e proprio nei prossimi giorni i sindacati incontreranno alcuni esponenti del governo per cercare di trovare degli accordi. Ad ogni modo, sembra che questa nuova legge di bilancio 2021 debba contenere la conferma di quota 100 come pensione anticipata, la proroga di opzione donna e ape sociale e la pensione di garanzia da introdurre con una vera e propria riforma. Sarà confermata molto probabilmente anche la pensione di cittadinanza, per tutti i pensionati over 67 che hanno un assegno di importo inferiore a quella che è stata definita soglia di povertà Istat ovvero €780 netti al mese. Vediamo più nel dettaglio.

Riforma Pensioni 2021, tutte le novità

Come abbiamo già avuto modo di vedere, per il 2021 è stata confermata ancora una volta quota 100, ovvero quella misura che da la possibilità di poter andare in pensione una volta compiuti 62 anni e maturato 38 anni di contributi. Si parla invece di quota 101 per coloro che avranno compiuto 63 anni di età e maturato 38 anni di contributi, quota 102 per Chi ha compiuto 65 anni e 38 anni di contributi versati e quota 104 per chi ha 66 anni e 38 anni ed oltre di contributi versati. Riguardo il calcolo dei contributi possono essere anche inclusi quelli versati in casse diverse non per i professionisti e in questo caso si parla di cumulo contributivo.

Proroga Ape Sociale e Opzione Donna

Abbiamo anche parlato della proroga di altre due misure molto importanti quali ape sociale e opzione donna. Per quanto riguarda il primo, si tratta di un anticipo pensionistico sociale a carico totalmente dello Stato. È una misura che prevede per Alcune categorie di lavoratori la possibilità di poter lasciare il mondo del lavoro in anticipo di 3 anni e 7 mesi rispetto a quella che è la maturazione del requisito di età per la pensione di vecchiaia. La legge di bilancio 2021 pare preveda la proroga di opzione donna, ovvero quella misura pensionistica che permette di andare in pensione anticipatamente e nello specifico una volta maturati 35 anni di contributi e compiuto 58 anni di età per le dipendenti pubbliche e 59 anni per le lavoratrici autonome.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *