L’attenzione mediatica in queste ore resta concentrata anche su Albano Carrisi e la figlia Romina Jr insieme alla quale è stato ospite di Verissimo. La figlia minore della coppia, ormai una giovane donna, ha voluto raccontare al pubblico qualcosa di davvero molto importante per lei che stava per cambiare il suo percorso artistico.

Albano Carrisi ha avuto problemi di salute

Qualche mese fa abbiamo avuto modo di vedere Romina Carrisi Jr partire insieme al padre e la madre al fine di sostituire una corista che in quel periodo stava male e che quindi non avrebbe potuto fiancheggiarli sul palco. Per Romina, comunque sia, è stata un’occasione davvero molto importante che ha permesso alla donna di fare conoscere al pubblico il tuo talento anche se un serio problema di salute ha messo in bilico la sua carriera artistica.

A raccontare tutto è stato lo stesso Albano ospite di Verissimo: “Ho avuto problemi serissimi perché avevo un edema alle corde vocali. Grazie alle cure di un medico francese sono riuscito a cantare meglio di prima. Quando ho capito che avrei potuto continuare per me è stato un miracolo”.

Romina Carrisi: “Sono serena”

Il divorzio di Albano e Romina ancora oggi tiene banco nel mondo del gossip, nonostante siano passati davvero tanti anni da quel momento. La separazione ha messo in discussione anche il rapporto che Albano aveva con le figlie e soprattutto con Romina Jr che forse, più di tutti, non accettava la fine del matrimonio tra i genitori diventando anche un motivo di conflitto.

Ho tirato un sospiro di sollievo perché dopo tanti anni di tempesta c’è stata una grandissima giornata di sole. Sono felice e rasserenata- spiega Romina Jr Carrisi-. Non capivo alcune decisioni di mio padre, ma ognuno ha un suo vissuto e un modo di voler bene diverso. Ho dovuto mettermi nei suoi panni per capire la sua prospettiva. Ogni tanto discutono, io sono bravissima a spegnere i fuochi”.

Il ricordo di mamma Jolanda

In occasione della lunga intervista che Albano Carrisi ha rilasciato a Verissimo, inoltre, non è mancata l’occasione per fare il suo ricordo e omaggio alla madre che l’ha sempre supportato e accompagnato nei momenti tristi e felici della sua vita. Non a caso, a Silvia Toffanin, Albano confida: “È stata una donna straordinaria, era impastata di verità. Lei ha sempre dato tutto a tutti e non accettava nell’ultimo periodo di dover essere nelle mani degli altri. Insieme a mio padre, ho avuto due incredibili regali da Dio, sono stati la mia Bibbia umana e quotidiana. È stata una nonna tosta. Con lei in casa c’era sempre un’irruzione pugliese”.

Insieme sul palco dell’AriEston, in occasione del 70esimo Festival di Sanremo, per Albano e Romina. Visti i precedenti, verrebbe proprio da dire che Sanremo porta fortuna alla coppia, la cui storia festivaliera inizia nel lontano 1982! In quell’anno, infatti, i due, praticamente ragazzini, intonano per la prima volta quello che sarebbe diventato un inno per intere generazioni: “Felicità”, piazzandosi al secondo posto, dietro a Riccardo Fogli che salì sul primo gradino del podio con “Storie di tutti i giorni”. Due anni dopo Albano e Romina tornarono nuovamente nella città dei fiori, ma questa volta per vincerlo il Festival, con “Ci sarà”, canzone che parla della speranza di un mondo migliore. A Sanremo 1987 e a Sanremo 1989, rispettivamente con “Nostalgia Canaglia” e “Cara terra mia” la coppia più amata d’Italia si classifica al terzo posto e, il 1991, con “Oggi Sposi”, segna la fine della loro esperienza come concorrenti in gara al Festival. In quell’occasione si classificarono soltanto ottavi.

Nessuno immaginava che, quella che sembrava la storia d’amore e la famiglia più bella d’Italia, solo due anni dopo sarebbe stata travolta da un fatto di cronaca che ancora oggi, nel 2020, non trova risposte. Nel 1993, infatti, Albano e Romina vivono la loro ultima estate felice, insieme ai figli, in America; era un momento d’oro, l’amore andava a gonfie vele, avevano tagliato il traguardo di 15 milioni di dischi venduti.

Qualche mese dopo, però, Ylenia, la loro primogenita, scompare per sempre. Fu papà Albano ad annunciarne la scomparsa, il primo gennaio 1994, a Bari. Da allora, il sogno d’amore di Albano e Romina inizia a sgretolarsi come un castello di sabbia e i due si separano. È per h questo che per anni non saliranno più sul palco del Festival. Il loro grande ritorno è a Sanremo 2015, dopo la reunion sancita anche dal concerto in Russia, quando Carlo Conti riesce a ingaggiarli come “superospiti” da picco di ascolto. E, proprio perché Sanremo porta fortuna alla coppia, i due non si sono mai più detti “addio”, almeno artisticamente parlando! Hanno continuato ad andare in tour, in Italia e all’estero, e a far rivivere un po’ di quella tanto amata “felicità” ai propri fan.

Queste le dichiarazioni di Romina, in una nota stampa, alla”vigilia dell’inizio del Festival: “Sono félice di partecipare come ospite d’onore insieme ad Al Bano alla 70esima edizione di Sanremo il 4 Febbraio ed in quella occasione presentare in anteprima il nostro nuovo singolo ‘Raccogli Fattimo’ scritta con Cristiano Malgioglio. Il primo brano a trovarci d’accordo dopo 25 anni e che da il via al nuovo album omonimo”.

Albano, invece, è intervenuto – come molti altri personaggi del mondo dello spettacolo – sulle polemiche che hanno investito il conduttore e direttore artistico Amadeus. “A Sanremo le polemiche ci stanno sempre – ha detto – Amadeus ha fatto un quadro straordinario di quella ragazza (parlando di Francesca Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi ndr), per ‘passo indietro’ intendeva dire che questa ragazza non vuole approfittare della fama di quell’uomo per farsi pubblicità. Amadeus è lontano dal sessismo e dall’idea che la donna debba stare a casa a cucinare”. Chissà che, in un domani non troppo lontano, non sia proprio Albano il direttore artistico del Festival, così come ha sempre sognato, prima di ritirarsi dalle scene.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here