Romina Power accetta l’invito a cena di Albano e Loredana, il gesto parla chiaro

Pubblicato il: 31 Agosto 2020 alle 3:49

Ci volevano una serata estiva e una tavolata a bordo piscina per siglare la pace attesa da anni. Seduti uno vicino all’altro ci sono Al Bano, la sua compagna Loredana Lecciso, i loro figli Jasmine e Al Bano jr, detto Bido. Ma ci sono soprattutto l’ex moglie del cantante, Romina Power, e il figlio Yari, accompagnato dalla fidanzata Thea Crudi, cui è legato da pochi mesi.

L’occasione per la rimpatriata è dovuta proprio a loro due, pronti per le presentazioni ufficiali in famiglia. E a fare da padrona di casa c’è Loredana, tornata a vivere in pianta stabile a Cellino San Marco dopo la momentanea separazione dal cantante.

La sua love story con Al Bano ha ripreso a volare dopo varie crisi e incomprensioni. E ritrovarsi a cena con Romina suona come un importante passo avanti per superare i contenziosi con l’eterna rivale. «A tavola non si litiga, a tavola si mangia», spiega a Nuovo l’opinionista tivù, che vuole mettere una pietr sopra al passato, ma non ha alcun dettaglio sulla serata. In compenso lei – proprio dalle colonne di Nuovo – aveva  teso la mano alla storica ex di Carrisi dicendole: «Beviamo un caffè insieme».

Con il suo profilo basso e l’innata diplomazia, Lory ha vinto la partita. Vent’anni dopo il primo incontro con il cantante pugliese, lei è ancora al suo posto nonostante tutto. E Romina sembra prendere atto della situazione. «Con questa cena è stata superata l’antipatica situazione, che si verifica spesso, per cui la nuova partner di un uomo viene costantemente e fastidiosamente paragonata alla ex ingombrante», ci spiega Marta Flavi, conduttrice radiotivù oltre che grande esperta di sentimenti.

Leggi anche  Lutto a La vita in diretta: addio alla storica psicologa Paola Vinciguerra

Non solo, continua la Flavi, autrice per il nostro settimanale della seguitissima rubrica Parole d’amore: «La Power è tornata in quella che era un tempo casa sua e di Carrisi in un altro ruolo, da ospite. In tal modo ha riconosciuto ufficialmente Loredana come compagna del suo ex, lasciandolo libero di vivere questo sentimento e quindi anche di andare a nozze con la Lecciso».

Anche le indiscrezioni provenienti da Cellino San Marco confermano che a questo punto Romina accetterà di buon grado il passo successivo: quello del matrimonio, appunto Perché la tregua con Loredana è ormai siglata. E la Power ne esce a testa alta: dimostra maturità e rispetto. Le battutine con i doppi sensi di Romina, che ama scherzare sul rapporto con l’ex marito, sono dimenticate. Ormai Loredana è ufficialmente padrona di casa delle tenute Carrisi ed è il punto di riferimento per gli amici artisti che sono in viaggio nel Salento.

Tanti gli ospiti che hanno varcato i cancelli della dimora, circondata da ulivi e vigneti. Tra gli altri Gianni Morandi e Andrea Bocelli, Cristiano Malgioglio e Simona Ventura. E con ognuno di loro Loredana Lecciso ha svolto in maniera impeccabile il suo ruolo.

Lo stesso trattamento è stato riservato a Yari – secondogenito di Al Bano e di Romina – e alla sua nuova fiamma Thea, che è una cantante, maestra di mantra e performer di origine italo-finlandese. Dopo la fine della tormentata relazione con Naike Rivelli, il giovane Carrisi ha ritrovato la voglia di amare grazie a questo incontro. Con la giovane donna – che somiglia alla sorella Cristèl per colori e lineamenti del viso – lui condivide la passione per la meditazione e per le filosofie orientali, argomenti molto cari anche a mamma Romina.

Leggi anche  Marica Pellegrinelli e Charley Vezza, il primo Natale insieme

E sulla scia della madre e del famoso papà, pure Yari – compositore, fotografo e videomaker – ha deciso di esibirsi in coppia con il suo a- more, tenendo una serie di concerti “spirituali” per pochi intimi in Puglia.
Alla cena in casa Carrisi, oltre a Loredana Lecciso e ad Al Bano, alla neo coppia e alla Power, era presente anche Giulio Rapetti, in arte Mogol: lo storico paroliere del compianto Lucio Battisti si trovava lì con la sua seconda moglie Daniela Gimmelli.

Spiegando ai presenti l’origine del testo de II mio canto libero, capolavoro suo e di Battisti, il grande autore ha rivelato che quel successo nacque quasi mezzo secolo fa in concomitanza con la dolorosa fine del suo matrimonio con la prima moglie Serenella. Un e- vento che avrebbe fatto ricordare alla Power la separazione da Al Bano al punto che lei si è commossa, sia pure senza darlo troppo a vedere. Segno che ormai si è rassegnata all’idea che la sua reunion con Al Bano va bene sul palco ma non nella vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *