Striscia la notizia, ricordate l’inviato Mingo accusato di truffa e licenziato? Dopo anni ecco la sua verità

Pubblicato il: 11 Agosto 2020 alle 11:33

Ricorderete sicuramente l’inviato di Striscia la notizia, ovvero Mingo il quale è stato licenziato in circostanze piuttosto pesanti dopo essere finito al centro di una pesante accusa di truffa nei confronti di Mediaset. Stiamo parlando di Mingo, lo storico inviato di Striscia la notizia che aveva lavorato per il TG satirico per tanti anni. portando avanti tantissimi servizi. Ad un certo punto però, improvvisamente lo storico inviato pare sia stato licenziato da Antonio Ricci e accusato di truffa nei confronti proprio del TG satirico e di Canale 5. Secondo quanto è emerso, sembrerebbe che l’uomo avesse pagato dei servizi completamente inventati e venuta alla luce questa verità, Antonio Ricci avrebbe subito allontanato l’uomo dal suo programma. Ma come sono andati affettivamente le cose? A distanza di alcuni anni essere arrivata la verità.

Striscia la notizia, che fine ha fatto Mingo lo storico inviato allontanato da Antonio Ricci?

Come abbiamo già avuto modo di vedere, tanti anni fa pare che Mingo fosse stato accusato di aver montato dei servizi ad arte e di averli addirittura inventati con tanto di richiesta di rimborsi per i presunti figuranti. Questo ovviamente ha condotto lo storico inviato a rinvio a giudizio per truffa, simulazione di reato, falso, calunnia e diffamazione. A distanza di tanto tempo, ecco che Mingo è tornato a difendersi nel corso di un’intervista che è stata rilasciata a La gazzetta del mezzogiorno, dove sembra abbia fornito la versione dei fatti. “L’IMPORTANTE È ESSERE PRONTI A REAGIRE, PERCHÉ LE COSE POSSONO ACCADERE ANCHE INGIUSTAMENTE, COME NEL MIO CASO”, è questo quanto dichiarato da Mingo.

I fatti

Tutto pare sia iniziato il 23 aprile del 2015 quando Mingo sostanzialmente venne licenziato In diretta nel corso di una puntata del TG satirico e assieme al buon Fabio. “NOI CASCAMMO DALLE NUVOLE. NON AVEVAMO NEANCHE VISTO LA TRASMISSIONE QUELLA SERA”, dichiara Mingo. Quest’ultimo poi avrebbe aggiunto: “COME VI SENTIRESTE SE, DOPO VENT’ANNI CIRCA, I VOSTRI DATORI DI LAVORO, DIVENTATI DOPO ANNI ANCHE VOSTRI AMICI, QUELLI CHE CONSIDERATE PARTE INTEGRANTE DELLA VOSTRA FAMIGLIA, VI VOLTASSERO INSPIEGABILMENTE LE SPALLE, SMETTESSERO DI RISPONDERVI AL TELEFONO E VI ACCUSASSERO IN DIRETTA TV COME SE FOSTE IL PEGGIORE DEI CRIMINALI?”.

Una volta avvenuto il licenziamento, secondo quanto riferito l‘ex storico inviato di Striscia la notizia, la stampa si sarebbe accanita nei suoi riguardi e lo stesso aggiunge di avere letto tante cattiverie, tante fake news e di aver ricevuto tanti attacchi anche per strada ma soprattutto sui social network. Insomma quello successivo è stato per Mingo sicuramente uno dei periodi più brutti della sua vita che adesso fortunatamente dice di avere superato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *