Tiziano Ferro contro un politico italiano: “ci metto la faccia e lo dico pubblicamente!”

Il cantante di “rosso relativo” è intervenuto pubblicamente, per dire la sua e a contrastare una politica italiana. Tramite le stories di Instagram, Tiziano Ferro, non di rado ha espresso la propria opinione, soprattutto per quelle dinamiche particolarmente ‘delicate’. E certamente anche stavolta, prese note alcune tematiche rilevanti l’artista si è posto in prima persona mostrandosi contrariato.

Giorgia meloni: “siamo sicuri che la legge Zan serva?”

La leader di Fratelli D’Italia, Giorgia Meloni, lo scorso 26 ottobre si è mostrata riluttate verso la legge Zan. In disegno di legge in questione prende il nome dal suo relatore Alessandro Zan, e prevede la totale opposizione a quelle che sono le discriminazioni per orientamento sessuale, di genere e di identità. Il portavoce di questa legge, Alessandro Zan, leader del partito democratico, ha voluto una volta per tutte tramutare in legge diritti che meritano una garanzia.

Il codice Rocco, l’attuale codice penale, infatti è retaggio di una concezione premoderna, quindi punisce i reati fondati sull’odio, sulla nazionalità e sulla religione. Non contemplando quindi, tematiche che sono sempre più attuali e che necessitano di un corredo di garanzie . Giorgia Meloni, si è mostrata poco convinta della legge proposta in Consiglio, ed ancora una volta le sue parole colpiscono nel profondo gli appartenenti ai gruppi lgbdt, che in questa identità si riconoscono e chiedono riconoscimenti e leggi.

Giorgia Meloni: “questa roba qua”

Le affermazioni della portavoce di “io sono Giorgia e sono una mamma”, nonché leader di Fratelli D’Italia, fanno discutere e Isorgere il Web. Sembrerebbe infatti che la politica, non troverebbe “giusta” la legge Zan, auspicando ad iniziative più idonee e più concrete. La legge però una volta per tutte, si prende l’impegno di agire e sul piano penale e sul piano sociale, garantendo a transessuali, lesbiche e gay, i diritti che meritano.

Tiziano Ferro sbotta e dice la sua, contrastando la politica italiana

Tiziano ferro non è stato l’unico ad insorgere a seguito delle affermazioni della Meloni. Infatti, sempre più politici e personaggi di spicco, hanno raccolto idee e voci, lanciando messaggi social atti a contrastare le parole della leader. Tiziano che come sappiamo e omosessuale, ha in particolare cominciato a raccontare la sua storia, e, attraverso questa ha espresso la necessità di avere una legge.

Una legge che possa, una volta per tutte tutelare chi è vittima di discriminazioni e violenze. In particolare afferma Tiziano “È giusto che alcune violenze siamo poste al termine. Si faccia qualcosa di concreto! Alcuni atti devono essere repressi , non lasciamoli impuniti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *