Ylenia Carrisi, solo un uomo nella sua vita. Yari Carrisi il suo unico grande amore?

Nonostante sia scomparsa ormai da parecchi anni, Ylenia Carrisi ovvero la primogenita di Albano Carrisi e Romina Power non è stata mai dimenticata né dalla sua famiglia né tantomeno da tutti coloro hanno avuto la fortuna di conoscerla. Della vita della primogenita della coppia più amata dagli italiani, si sa veramente poco se non il fatto che qualche mese prima della sua scomparsa la donna aveva deciso di trasferirsi a New Orleans dove pare abbia incontrato un uomo che in qualche modo si dice possa essere il responsabile della sua scomparsa.

Si tratterebbe di un artista senzatetto che pare fosse stato in grado di rapire il cuore della giovane in così poco tempo, anche se in realtà non si conoscono i dettagli della vicenda. In molti si chiedono quale possa essere stato l’amore della vita di Ylenia che al suo fianco pare abbia avuto soltanto un uomo che ancora oggi parla di lei come se fosse la donna più bella del mondo. Ma di chi stiamo parlando?

Ylenia Carrisi, chi è stato l’amore della sua vita?

Ylenia Carrisi non ha vissuto poi così tanto a lungo, ma sin dalla sua adolescenza ha fatto ben capire che avesse tanta voglia di conoscere il mondo e avesse fatto capire quali fossero le sue più grandi passioni ovvero la scrittura e la lettura. Nessuno sa quale futuro l’avrebbe attesa, ma molto probabilmente la sua carriera sarebbe stata in ascesa visto che comunque era anche Figlia di Albano Carrisi e Romina Power, due grandi protagonisti dello spettacolo e della musica italiana in Italia e nel mondo. In tanti si chiedono se effettivamente nella vita di Ylenia ci fossero stati dei grandi amori ed ecco che tra tutti spunta proprio lui, Yari Carrisi il fratello che ancora oggi non riesce ad accettare la scomparsa della sorella e spera di poterla riabbracciare un giorno.

Yari Carrisi, l’amore della sua vita è Ylenia

Yari Carrisi ovvero il secondogenito di Albano e Romina Power è stata una presenza importante nella vita di Ylenia e viceversa. Non è di certo un caso il fatto che Romina Power proprio nel giorno del compleanno di Yari,  che è stato soltanto poche ore fa ha deciso di condividere anche una dolce fotografia dei due fratelli. Non solo, una fanpage ha deciso di fare un regalo molto importante a Yari, ovvero ha pensato bene di mettere insieme a tutta una serie di immagini che ritraggono insieme proprio Yari e Ylenia nei loro momenti più felici.

Pensi spesso a Ylenia? «Sì. Non puoi non pensarci». Preghi mai per lei? «Sì, molto. Ti racconto un segreto. La prima volta che venimmo a Mosca arrivammo con Ylenia, che amava questa città. Stavamo in un hotel attaccato alla Piazza rossa. Stamattina, quando siamo andati lì, il mio pensiero è stato per lei. Ricordo che adorava mettersi davanti al mausoleo di Lenin, si impegnava a studiare la storia e la cultura di questo Paese. In un mese imparò a parlare e scrivere in russo, parlava e scriveva correttamente in cinque lingue. Amava passeggiare la sera e la notte nella Piazza rossa e oggi ci sono tornato volentieri perché mi sono sentito accanto a lei. Era un piccolo genio, Ylenia, e non parlo da padre, parlo da uomo che ha vissuto e studiato tanto sua figlia. Era fantastica». Sei stato geloso di Romina? E di Loredana? «Con Romina odiavo la parola gelosia. Se tu sei geloso vuol dire che hai una totale sfiducia nella tua compagna e rischi di rovinare tu stesso il rapporto. Per questo ho sempre combattuto il germe della gelosia. Anche con Loredana, certo, però con lei ho avuto un altro tipo di amore. Ho cominciato a vivere con Loredana perché dopo la fine del rapporto precedente lei mi è sembrata la donna giusta al momento giusto. Ho voluto conoscere bene la sua famiglia, suo padre e sua madre, persone straordinarie». Dimmi la verità: quando le due si incontrano a Cellino sono cane e gatto? «Agli inizi del mio rapporto con Loredana si incontravano e parlavano. Poi hanno smesso, o meglio, Romina ha smesso di parlare a Loredana. Questo non mi è piaciuto. Dovrebbero incontrarsi e parlarsi perché ci stanno delle non verità che andrebbero chiarite e affrontate. Tutto però dipende da loro. A me piacerebbe che ci fosse più unione tra loro, ma se non c’è, pazienza…». Il tuo film Champagne in paradiso si chiude con il sogno che avevate tu e Romina, quello di vivere la vecchiaia insieme. Come cambieresti ora il finale? «Questo te lo racconterò nella prossima intervista…».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *