Amadeus insieme a sua moglie Giovanna Civitillo si prepara per Sanremo 2022

Dopo l’esperienza abbastanza dura dello scorso Festival di Sanremo, quello in piena pandemia, Amadeus aveva dichiarato che non era sua intenzione tornare da mattatore sul palcoscenico della kermesse musicale più famosa d’Italia.

Comprensibile perché condurre il Festival è uno dei punti massimi per un conduttore televisivo, ma gli ultimi due sono stati molto difficili: il primo aveva la spada di Damocle di questo fantomatico virus che aveva già chiuso milioni di persona a Wuhan in Cina e il secondo è stato in piena seconda ondata fra zone rosse, arancioni e gialle e, soprattutto, senza pubblico.

Ora però le cose sono cambiate e il cinquantanovenne presentatore originario di Ravenna, nome completo Amedeo Umberto Rita Sebastiani, è pronto a rimettersi in gioco per il prossimo anno. Anche perché quello del 2022 dovrebbe essere il Sanremo della normalità, della rinascita, sperando che le restrizioni dovute alla pandemia saranno superate: «Il terzo Sanremo? Sarebbe un onore – ha detto infatti al “Corriere della Sera” – ma se ne parla, si dialoga.

È sempre un onore, un prestigio, ma deve essere all’altezza, si devono creare le condizioni per una manifestazione che non sia inferiore a quella passata ». Non si lancia troppo in proposito, ma chi conosce bene il presentatore assicura che l’ipotesi di ritornare alla guida del Festival non gli dispiacerebbe affatto: «Ne stiamo parlando – ha ribadito a “Oggi” – sono felice che la Rai e la gente mi vogliano… Dopo due anni di Sanremo saprei comunque dove mettere le mani. Si tratta di capire piuttosto i cambiamenti che ci saranno all’interno della Rai.

Questo sì». Tra l’altro, artisticamente i suoi Sanremo sono stati di altissimo profilo: hanno vinto Diodato e i Maneskin (poi trionfatori anche all’Eurofestival) ma soprattutto abbiamo conosciuto e apprezzato cantanti altrimenti di nicchia (da Madame a La Rappresentante di lista passando per Coma_Cose, Colapesce e Di Martino, i Pinguini Tattici nucleari e tanti altri) e imparato canzoni che sono diventate cult.

Canzoni scelte da lui che del Festival è anche direttore artistico e non solo conduttore. Insomma, Amadeus ha dimostrato di saper organizzare un Festival con i fiocchi e sarebbe giusto che toccasse a lui il Festival della rinascita. Sanremo a parte, Amadeus tornerà sui piccoli schermi già dal prossimo settembre dove lo aspetta la numerosissima audience del quiz preserale “I Soliti Ignoti” che conduce da anni con molto successo, poi, il 12 e il 14 settembre ci sarà l’impegno di conduttore e direttore artistico di “Arena 60-70-80” direttamente dall’Arena di Verona, per festeggiare la musica sia italiana che mondiale di quegli anni.

Sarebbe invece poco probabile che si aggiudichi anche l’Eurovision perché sembra proprio che la Rai voglia diversificare il nome di chi presenterà questa competizione rispetto a quello di chi avrà le redini di Sanremo. Nonostante tutti gli impegni e le decisioni importanti che lo aspettano per la prossima stagione televisiva, Amadeus si gode l’estate in pieno relax in vacanza con la famiglia : come sempre al suo fianco c’è la moglie Giovanna Civitillo, insieme al figlio che hanno avuto insieme Josè Alberto, nato nel 2009.

La relazione tra Amadeus e Giovanna, incontrata nel 2003 quando lui presentava “L’Eredità” e lei era una delle “ereditiere”, non ha mai avuto scossoni ed è sempre andata avanti alla grande, senza crisi anche nei momenti difficili.

Per la famiglia Giovanna ha anche messo da parte la sua carriera, almeno agli inizi perché poi è tornata a lavorare in tv, ma questo non ha pesato sul loro menage familiare. Il segreto è quello di non essere troppo simili, ma complementari: «Lei è il mio opposto. Vive il presente, io il dopodomani…», ha detto il conduttore a “Oggi” assicurando che questo per lui è un periodo d’oro, anzi, «bellissimo, e proprio perché è bellissimo ho sempre paura che possa accadere qualcosa che possa turbarlo. E questa è un po’ la ragione per cui cerco di programmare sempre tutto con largo anticipo.

Ci tengo a essere preparato agli inconvenienti, ma questo fa sì che mi goda meno il presente a differenza di Giovanna, che è sempre sul qui e ora». Amadeus ricorda ancora con piacere l’incontro con quella che sarebbe diventata la sua seconda moglie: «È stata una fantastica possibilità e lì ho conosciuto Giovanna. – ha dichiarato a “Chi” – Nella mia vita privata c’era mia figlia, ero single da due-tre anni e vivevo serenamente la mia condizione: avevo 40 anni e non pensavo al grande amore, ero già stato fortunato nel lavoro.

Poi è arrivata lei e ho capito immediatamente che era la donna della mia vita: ho provato emozioni che non avevo mai provato. E non ci sbagliavamo: ci siamo fidanzati nel 2003 e siamo stati sempre felici». La prima mossa la fece proprio lui: «Le ho mandato un bigliettino con scritto “Se ti fa piacere prendiamo un caffè insieme”, ho pensato che al massimo lo avrebbe cestinato, e lei me lo ha rimandato indietro con scritto sì».

Da quel momento per Amadeus, che all’epoca era sposato con Marisa Di Martino (dalla quale ha avuto la figlia Alice), è cominciato un percorso sentimentale nuovo e ricco di soddisfazioni, culminato con il matrimonio in Chiesa nel 2019. Ed ora che suo figlio Josè ha adottato una Boston terrier di nome Kira, la famiglia si è allargata. Il presentatore è più in forma che mai per godersi una nuova stagione di successi e chissà che la notizia del suo terzo Sanremo non venga presto confermata ufficialmente. Al suo fianco all’Ariston potrebbe probabilmente ritrovare l’amico di sempre, colui che lo ha accompagnato nelle due prime avventure sanremesi, Rosario Fiorello, e tutti gli altri amici che gli sono sempre stati vicino, da Claudio Cecchetto a Jovanotti e Nicola Savino.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *