Anna Tatangelo: ”sono nata vecchia e ora sto ringiovanendo”

Anna Tatangelo riparte da zero! È questo il senso del titolo del più recente album della nota cantante, ex compagna di Gigi D’Alessio, dal quale ha avuto il figlio Andrea, 11 anni. Un album che infatti si chiama proprio “Anno Zero“: «È un augurio per poter ricominciare da me stessa, come artista e come donna: sia il titolo sia l’Araba fenice in copertina sono la descrizione giusta di questo periodo della mia vita.

Negli ultimi due anni ci sono stati tanti cambiamenti», ha detto a “Tv Sorrisi e Canzoni“ la cantante e oggi anche conduttrice di successo a “Scene da un matrimonio“ e “All togheter now“: «C’è stata un’evoluzione. Non “rappo” e non “trappo”, sono rimasta fedele alla “ragazza di periferia” che ero (cita il titolo di uno dei suoi primi successi da cantante, ndr). Ma è cambiato il modo di cantare, ora è senza maschere e i testi sono più diretti, parlano di una donna che è cresciuta, che ha tirato fuori una grande determinazione ».

E aggiunge: «Oggi sono una cantante nuova, che è prima di tutto una donna che crede in tutto ciò che dice. – ha dichiarato a “Confidenze” – I testi dei brani sono importantissimi e tutti nascono da una mia idea: se li ascolterete, vorrei chiedervi di farlo chiudendo gli occhi e sentendo ciò che ho da dire. Il pregiudizio ha accompagnato tutta la mia carriera precedente , prima lo temevo oggi non più, e nemmeno il giudizio.

Per anni partecipando al Festival di Sanremo ho sentito parlare più dei miei look, dei miei capelli, della mia vita privata che del brano che cantavo! Qualcuno poi, sentendomi dal vivo, si accorgeva che avevo anche una bella voce e quasi si stupiva. Se potessi tornare indietro, manderei volentieri qualcuno all’inferno. Oggi si parla di haters, ma gli odiatori non sono nati con i social. Mi ha fatto molto male sentire dire certe cose di me quando avevo 18 anni».

Ha ragione Anna che è sempre stata accompagnata da un certo pregiudizio nei suoi confronti: prima perché era troppo giovane, poi per la storia con Gigi D’Alessio e per il suo genere musicale visto dall’alto verso il basso dai suoi critici. Critici che la bersagliarono in modo atroce sia quando fu giudice a “X Factor” e sia a “Celebrity Masterchef”. Infine il pregiudizio arriva per le sue foto sexy sui social, foto che mostrano la sua bellezza che lei vuole far notare e ne ha tutto il diritto.

Lo ha capito ora, però, per anni ha un po’ accusato queste critiche: «Confesso che essere carina mi ha un po’ penalizzato. Quante volte mi sono sentita dire: “Se sei bella, non puoi cantare pezzi struggenti”, “Se sei bella non puoi avere le corna”. E perché no? Io guardo all’America, a Jennifer Lopez, che a 50 anni ha fatto una copertina nuda ed è mamma di due bambini ». Oggi la Tatangelo è cresciuta, si è messa queste critiche alle spalle e sta sfoggiando tanta grinta, la stessa che ha dimostrato come conduttrice del programma “Scene da un Matrimonio” su Canale 5 che in qualche modo ha sostituito la “Domenica Live” di Barbara D’Urso.

Perché Anna ha sempre voluto farsi conoscere meglio dal proprio pubblico, superando le diffidenze e oggi ha voglia di concentrarsi su se stessa anche grazie alla psicoterapia: «Sono cresciuta circondata da persone, a 18 anni ero fidanzata in casa, con me c’era sempre qualcuno, non ero mai padrona del mio tempo. Oggi mi sono conquistata uno spazio mio e a 34 anni direi che è giusto. Per capire come gestire il mio disagio interiore mi sono fatta aiutare, ho intrapreso un percorso di psicoterapia che mi ha spinto a riflettere.

Dopo le prime sedute Anna, la mia psicoterapeuta, che oggi ringrazio, mi ha fatto notare che parlavo sempre degli altri, dei bisogni di chi mi stava vicino e mai dei miei. Mi ci è voluto un po’ per capire che bisogna essere anche un po’ egoisti per stare bene, ma a partire da questa certezza ho ritrovato me stessa e anche la voglia di fare musica. Ho sempre dato tanto agli altri, adesso però, dopo Andrea, ci sono io».

E a proposito di suo figlio, Anna ammette di essere una mamma severa e poco permissiva, molto attaccata a certi valori: «Sono le cose che ho imparato a casa mia e che ancora ho dentro. Avere un figlio già preadolescente, mi fa sentire un po’ la sua sorella maggiore, – ha ammesso – anche perché a volte mi sento come il protagonista del film “Il curioso caso di Benjamin Button”, come lui sono nata vecchia e ora sto ringiovanendo!».

Questo comporta anche una maggiore sicurezza e la capacità di non prendersela troppo per le critiche che, soprattutto riguardo “Scene da un Matrimonio”, le sono arrivate di recente, tanto più che gli ascolti del programma, che ha ottenuto intorno al 15% di share, non sono stati poi così tanto deludenti: «Non me lo sarei mai aspettata. «Ciò che mi interessava di più era di arrivare con una trasmissione familiare che raccontasse in modo genuino delle emozioni e sentimenti che si danno a volte per scontato.

È stato un debutto in una veste inconsueta per me perché non c’è un palcoscenico e non ci sono riflettori. Ci sono solo io che entro in punta di piedi nelle storie delle persone come fossi un’amica invitata ai loro matrimoni ». E a proposito di storie d’amore, dopo che Gigi D’Alessio si è trovato una nuova compagna, anche per Anna è scoccata la fatidica scintilla. La Tatangelo, infatti, da qualche tempo frequenta il rapper Livio Cori, insieme al quale ha postato sui social delle immagini e delle storie piuttosto romantiche fatte di abbracci e baci. Anche questo fa parte della sua rinascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.