Carlo Acutis: le parole della mamma del giovane influencer di Dio “Metteva gli altri al centro”

Antonia Salzano è la madre del quindicenne ovvero Carlo acutis il quale purtroppo è venuto a mancare nel 2006 a causa di una leucemia fulminante. Lo scorso 10 ottobre 2020 Carlo è stato proclamato Beato ad Assisi ed in quell’occasione a parlare è stata anche la sua mamma Antonia Salzano. “Da piccolo diceva che non gli sarebbe dispiaciuto diventare santo. Ma non come san Francesco, che aveva avuto una vita troppo scomoda! Gli piaceva scherzare, era un ragazzo assolutamente normale“. Queste le dichiarazioni rilasciate proprio dalla donna, ovvero dalla mamma del 15enne morto esattamente il 12 ottobre 2006.

Leggi Anche  Carlo Acutis: la storia del giovane "influencer di Dio", la sua morte

Antonia Salzano, le parole della mamma di Carlo Acutis

Carlo è stato definito il santo di internet perché pare che attraverso il web riuscisse a parlare proprio di Dio. Nel corso della sua adolescenza aveva fatto ben capire di avere ottime doti informatiche ed aveva allestito alcune mostre virtuali. “Generoso, altruista, puro. Molto amato dai compagni, non si sentiva superiore a nessuno. Ha ottenuto tante grazie di conversione anche in vita, proprio perché pregava tanto. Oltre al miracolo riconosciuto per la beatificazione (la guarigione di un bambino brasiliano con una malformazione al pancreas), ne ha fatti tanti altri. Ma, davvero, era un ragazzo normale. Solo che è stato capace di trasformare una vita ordinaria in straordinaria, mettendo gli altri al centro“. Queste le dichiarazioni della madre, rispondendo su una domanda sul come fosse suo figlio.

Leggi Anche  Carlo Acutis: la storia del giovane "influencer di Dio", la sua morte

Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News
Leggi Anche  Carlo Acutis: la storia del giovane "influencer di Dio", la sua morte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *