Denise Pipitone: il testimone rivela i nomi dei rapinatori, a breve nuovi arresti?

Importanti novità sono emerse in queste ultime settimane sul caso della piccola Denise Pipitone, ovvero la bambina scomparsa da Mazara del Vallo esattamente oltre 17 anni fa. Di questo caso di cronaca se n’è tornato a parlare in queste ultime settimane e sembrano esserci tante nuove piste e soprattutto potrebbero esserci a breve degli arresti. Due persone sono finite nel registro degli indagati proprio in queste ultime settimane e si tratterebbe di Anna Corona e di Giuseppe Della Chiave.

Denise Pipitone, importanti novità dopo la testimonianza

In realtà tanto si è smosso in questi ultimi giorni quando si è palesato il testimone del rapimento di Denise Pipitone. Quest’ultimo inizialmente avrebbe mandato una lettera anonima all’avvocato Frazzitta e una a Chi l’ha visto e poi avrebbe deciso di fare nomi cognomi dei rapinatori della bambina. Nello specifico l’uomo avrebbe raccontato di aver visto la piccola Denise in macchina con tre uomini esattamente e qualche tempo dopo la sua scomparsa. A dire da questo testimone, la bambina si trovava in auto e pare urlasse e si disperasse urlando il nome della mamma.

Il testimone non è più anonimo e incontra l’avvocato Frazzitta

A rivelare innanzitutto la notizia relativa al fatto che l’uomo non fosse più anonimo, ma che aveva deciso di palesarsi e parlare con l’avvocato è stato il blog live Sicilia.” L’uomo che ha scritto le lettere anonime si è fatto vivo. Ha incontrato l’avvocato Frazzitta, legale di Piera Maggio“. Queste le parole che si sono lette proprio sul sito e che hanno in qualche modo lasciato tutti senza parole. Di questo caso se ne stanno occupando tante trasmissioni televisive, tra cui anche Pomeriggio 5, ovvero il programma condotto da Barbara D’Urso.

Cosa ha rivelato il testimone?

In una delle puntate del programma in questione sembra che a parlare sia stata la criminologa Anna Vagli la quale ha ribadito il fatto che il testimone abbia non soltanto dato degli elementi importanti sul rapimento, ma anche identificato i presunti rapitori. “L’anonimo è uscito allo scoperto, è un uomo. Lui si è recato nello studio di Giacomo Frazzitta ed ha rivelato quello che è successo dopo il sequestro di Denise Pipitone. Lui mentre circolava si è trovato all’incrocio tra via Salemi e via della Pace a poche centinaia di metri dalla casa di Piera Maggio. La sua auto si è accostata ad un’altra, a bordo della quale c’era Denise Pipitone con 3 persone. Lui ha riconosciuto tutti. Il signore ha indicato a Frazzitta i loro nomi e cognomi, pare sia uomini. Sono volti da lui conosciuti e questo è il motivo per cui non ha parlato per questi 7 anni. O è già andato o andrà presto in procura. Potrebbero scattare tra poco gli arresti, siamo vicini”. Sono state queste le parole riferite dalla nota criminologa Anna Vagli annunciando quindi che è potrebbero esserci a breve delle novità molto importanti e interessanti riguardo ricomparsa della bambina”.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *