Gianluca Vialli: chi è, età, carriera, vita privata, moglie, figli, malattia

Gianluca Vialli è un ex calciatore italiano, il quale purtroppo in questi anni ha dovuto lottare contro un brutto male. Di lui a livello calcistico sappiamo tanto, un po’ meno invece per quanto riguarda la sua vita privata. E’ sposato? Ha dei figli? Conosciamolo meglio.

Gianluca Vialli chi è

Sappiamo che è nato a Cremona il 9 luglio del 1964 ed ha 56 anni. È un nuovo dirigente sportivo ed anche allenatore di calcio ed ex calciatore italiano nel ruolo di attaccante e capo delegazione della nazionale italiana. Possiamo dire che sicuramente è uno tra i migliori centravanti degli anni 1980 e 1990. Ha vinto tutte e tre le principali competizioni UEFA per Club ed è anche l’unico tra gli attaccanti. Ha vinto molti trofei non soltanto in campo Nazionale. E’ stato capocannoniere dell’Europeo Under-21 1986 della Coppa Italia 1988-1989. Tra il 1985 ed il 1992 ha totalizzato ben 59 presenze e 16 reti nella nazionale italiana. Ha partecipato a due mondiali ed anche ad un Europeo. Ha preso parte in totale a 21 gare ed ha realizzato 11 gol con l’Under-21. E’ stato più volte candidato al Pallone d’oro e si è classificato al 7° posto nelle edizioni 1988 e 1991.

Vita privata

Riguardo la sua vita privata sappiamo che dal 2003 è sposato con Catherine white-cooper e che dalla loro unione sono nate due figlie ovvero Olivia e Sofia. La donna è stata sempre al fianco di Gianluca, anche nei momenti piuttosto e difficili. Soltanto recentemente si è venuti a sapere che circa 30 anni fa Gianluca Vialli ha avuto una relazione con la showgirl Alba Parietti. A confessarlo è stata proprio lei nel corso di una intervista rilasciata recentemente. La loro storia d’amore sarebbe avvenuta esattamente durante i mondiali di calcio negli anni 90 e all’epoca lui aveva 26 anni mentre Alba pare ne avesse 29.

Il cancro e la guarigione

Nel 2018 Gianluca Vialli sembra aver intrapreso una battaglia molto dura contro un tumore al pancreas che lo ha costretto a diversi mesi di chemioterapia e anche a tante sofferenze. Soltanto a distanza di 2 anni poi ha raccontato la malattia dicendo di essere anche guarito. “L’ho considerata semplicemente una fase della mia vita che andava vissuta con coraggio e dalla quale imparare qualcosa… Spero che la mia storia possa servire a ispirare le persone che si trovano all’incrocio determinante della vita”. Questo quanto dichiarato dal noto ex calciatore. “Giravo con un maglione sotto la camicia. Perché gli altri non si accorgessero di nulla, per essere ancora il Vialli che conoscevano”.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *