Giuseppe Di Stefano: chi era il grande tenore, 100 anni fa nasceva lui, carriera, vita privata, morte

Giuseppe Di Stefano è conosciuto per essere un grande tenore, uno tra i più amati di sempre dopo Caruso e prima di Pavarotti. Il 24 luglio si sono celebrati i 100 anni dalla sua nascita avvenuta nel 1921 a Motta Sant’Anastasia in provincia di Catania dove il cantante è nato. Ha calcato i principali palcoscenici italiani ed è stato protagonista di diverse opere liriche. Si è parlato di lui come di un uomo dotato di un grande Charme e dotato anche di un grande istinto. La sua voce è stata particolarmente importante e molto amata. Ha cantato con artisti di un certo calibro a cominciare dalla Callas con la quale ha cantato insieme per la prima volta in una Traviata diretta da Tullio Serafin a San Paolo in Brasile.

Giuseppe Di Stefano, chi era il grande tenore

Tutti lo conoscevano come Pippo sia colleghi, ma anche amici e fan. Ha trascorso gran parte della sua giovinezza a Milano dove genitori si erano trasferiti per andare in cerca di condizioni economiche migliori. Il padre aveva trovato un modo di impiego come calzolaio e la madre invece faceva la sarta. Lui è stato educato in un seminario di Gesuiti e per un certo periodo di tempo aveva meditato di avvicinarsi al sacerdozio. Successivamente ha iniziato a dedicarsi al canto formandosi anche presso vari maestri. Per via dello scoppio della seconda guerra  mondiale si sarebbe dovuto allontanare da Milano.

Carriera

Alla fine della seconda guerra mondiale è tornato a Milano riprendendo le sue lezioni di canto e poi ha debuttato ufficialmente il 20 aprile 1946 a Reggio Emilia come protagonista di Manon. Hai iniziato quindi un’attività piuttosto intensa nei teatri di provincia e anche nelle sedi più importanti come bologna-genova Venezia. Nello stesso anno poi ha iniziato la sua carriera internazionale inaugurando la stagione del gran teatre del liceu di Barcellona. Il 15 gennaio 1947 a deputato poi al Teatro dell’Opera di Roma il 15 marzo presso il teatro La Scala.

Carriera

Nel 1949 ha sposato la studentessa di conservatorio Maria Girolami dalla quale ha avuto tre figli e dalla quale poi si è separato nel 1976. Nel 1977 ha iniziato una relazione sentimentale con Monica Kurt un Soprano di operetta originario di Amburgo che ha sposato nel 1993. L’ultima sua apparizione risale al 24 ottobre 2004 a Oderzo dove ha ricevuto un premio. Purtroppo il 3 dicembre 2004 è rimasto gravemente ferito cercando di difendere il suo cane durante una rapina nella casa in Kenya. E’ stato preso a colpi di randello dai ladri che lo hanno lasciato a terra insanguinato. È stato ricoverato in ospedale ma le sue condizioni di salute sono apparse piuttosto gravi. Il 7 dicembre poi è entrato in coma e il 23 dicembre è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano rimanendo infermo fino alla morte. Si è spento esattamente il 3 marzo 2008 a Lecco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.