Intrattenimento

Harry D’Inghilterra, temevo la stessa fine di mia mamma Diana

Ora che il divorzio dalla famiglia reale si è compiuto, sembra che la riservatezza di Harry sia caduta sotto ai colpi di quelle che passeranno alla storia come le interviste “americane”. Il principe è senza freni: l’unica che ne indirizzi le parole è la moglie Meghan, incinta del loro secondo figlio, una bambina che potrebbe chiamarsi Diana come la mamma di Harry scomparsa troppo presto. Meghan per il principe è qualcosa di simile – ci perdoni Lady D – a una figura materna: mani intrecciate, occhi negli occhi a cercarne il consenso.

Le interviste, si diceva. La prima nei giorni scorsi con James Corden del The Late Late Show, a cui Harry ha spiegato i motivi per cui ha lasciato la vita da reale: «Non mi sono allontanato dalla famiglia, ma da un ambiente tossico che stava distruggendo la mia salute mentale». Leggi stampa e tv, sempre pronte a suo dire a criticare lui e Meghan. Peccato che alle argomentazioni di Harry, a Corte in pochi abbiano creduto. Anche perché il peccato dei duchi è proprio usare i media quando si tratta di pubblicizzare le proprie iniziative.

Harry ha persino difeso la serie The Crown, finita nel mirino per come è stata trattata la vicenda di Carlo e Diana. Si dirà che il principe ha un contratto con Netflix, che quella serie la produce e forse non avrebbe potuto fare altrimenti. Ma se Netflix è contenta, la conduttrice Oprah Winfrey è infuriata. La sua intervista ai duchi – riservatissima, già registrata e con i compensi fissati – andrà in onda tra qualche giorno, il 7 marzo sulla Cbs.

Ma il candido Harry l’ha bruciata con la sua confessione al The Late Late show. Oprah si è vista mettere all’angolo da Corden. E così ha reso pubbliche due anticipazioni: in una chiede a Meghan se la famiglia reale le abbia mai imposto di tacere, nell’altra è Harry a parlare facendo riferimento a Diana inseguita dai paparazzi e alla sua morte: «Temevo che la storia potesse ripetersi». In quanto al percorso di allontanamento dalla royal family: «Non riesco a immaginare come sia stato per lei (ndr: Diana) farlo da sola.

Io almeno avevo Meghan e lei aveva me». Parole shock. E la regina ha preparato la risposta: sempre il 7 marzo sulla Bbc verrà trasmesso un suo discorso per il Commonwealth. Vi parteciperanno anche Carlo, William e Kate, i reali rimasti a lavorare per la Corona. Il tutto mentre il 99enne principe Filippo, in ospedale, ha parlato con Carlo del futuro della famiglia.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *