Il Segreto Anticipazioni puntata oggi 19 gennaio 2021, Inigo lotta tra la vita e la morte

Il Segreto Anticipazioni 19 gennaio 2021, Inigo lotta tra la vita e la morte. Le anticipazioni relative alla puntata di oggi della soap spagnola Il segreto dicono che questa sarà sicuramente ricca di colpi di scena. Inigo scomparirà improvvisamente dopo le accuse di Tomas, ma sarà ritrovato soltanto il giorno dopo in un fosso e purtroppo in fin di vita. Sembra che l’uomo sia stato aggredito brutalmente, ma da chi? Queste e tante altre le anticipazioni di oggi.

Il Segreto anticipazioni 19 gennaio 2021: la scomparsa di Inigo

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, la puntata di oggi de Il Segreto sarà molto avvincente. Nella puntata che andrà in onda alle ore 16:40 su Canale 5, protagonisti saranno certamente Inigo, il giovane che è scomparso improvvisamente dopo le accuse di Tomas, ma ritrovato il giorno seguente in un fosso tra la vita e la morte. Ad ogni modo, alla miniera sembra che ci siano tanti problemi da affrontare. Tomas e Maqueda, sono alla guida dei lavori di ripristino e rivalutazione della cava. Purtroppo da diversi giorni i due sono vittime di alcuni ricattatori misteriosi che esigono da loro delle tangenti molto pesanti. Sulla base di quanto accaduto ad Alicia ed al ricatto che ha ricevuto qualche giorno prima, l’uomo prenderà una decisione. Quale? Sottoporre al Marchesino una proposta di acquisto per la cava che potrebbe sicuramente risolvere tutti i loro guai.

Tomas scopre che Maqueda trama alle sue spalle

La puntata di oggi, martedì 19 gennaio sarà molto avvincente. Vendere la cava potrebbe essere sicuramente una buona soluzione per poter togliersi dai guai. Ad ogni modo, Tomas non si lascerà convincere dagli argomenti di Maqueda e all’umo non resterà che agire in segreto se davvero vorrà salvare la famiglia De Los Visos. Il collaboratore di Isabel pare non sia riuscito a nascondere la sua iniziativa, dopo aver ascoltato una telefonata e Tomas così finirà per smascherarlo.

Inigo scomparso e ritrovato in fin di vita

Tomas dopo aver ascoltato la conversazione di Maqueda, è andato su tutte le furie. Il Marchesino sembra abbia affrontato il fidato uomo di Isabel, incolpandolo di tradimento. Secondo il De Los Visos, Inigo avrebbe stretto degli accordi con la persone che ormai da mesi complotta contro la sua famiglia. Non si sa se sarà qualcosa di molto pericoloso e lo scopriremo soltanto nella prossima puntata. Dopo le accuse da Tomas, Maqueda scomparirà per poter essere ritrovato soltanto il giorno dopo in una fossa ormai in fin di vita. E se ad aggredire Inigo fosse stato proprio Tomas?

Ciao Carlos! Rivederti è un vero piacere, soprattutto dopo qualche tempo. Iniziamo da “il Segreto”, che dopo nove anni di successi sta per volgere al termine.
La fine di una telenovela è sempre la fine di un’epoca; cosa ne pensi, tu che l’hai vissuta da protagonista?

In realtà, mi piace pensare che non ci sia stato un finale, che Puente Viejo non abbia smesso di esistere e che, da qualche parte, quelle stesse anime continuino a vivere i loro drammi e le loro commedie.

Cosa stai facendo in questo momento, in campo lavorativo? Ho appena finito di girare un film che si chiama Las leyes de la frontera, con il regista Daniel Monzón. A gennaio inizierò a lavorare nell’opera teatrale La màq-uina de Turing, diretta da Claudio Tolcachir, che abbiamo già rappresentato a Madrid durante l’autunno. Speriamo che la pandemia ci lasci lavorare!

Puoi raccontarci cosa hai fatto quando hai lasciato “il Segreto”? Quali sono stati i progetti professionali che ti hanno appassionato di più? Mi trovo sempre a metà strada tra teatro e videocamere, siano queste per la televisione o per il cinema. Mi piace tutto e mi godo tutto: sono un “godereccio”, in senso lavorativo! La realtà è che mi dedico a una delle professioni più belle del mondo. Ci sono giorni in cui dico a me stesso: «Mi pagano pure!».

Per quale motivo Fernando era così ossessionato da Maria? Per necessità, per il bisogno di essere necessario a qualcuno. Il fatto che Gonzalo sia apparso non ha fatto altro che accendere la miccia alla dinamite che già era lì, nella personalità di Fernando.

Quali erano i sentimenti di Mesia per Francisca Montenegro? Un miscuglio di brutale ammirazione per la sua figura e tutto quello che aveva ottenuto e l’ambizione per giungere a essere, un giorno, come lei.

Ha mai desiderato essere come un figlio per lei, o sentiva solo odio? Era una relazione di amore-odio, lui desiderava la sua approvazione, ma voleva anche essere come lei. Sembra un po’ la teoria freudiana dell’uccidere il padre, per essere come lui.

Hai mai immaginato una storia diversa per il tuo personaggio? La storia del mio personaggio è quella degli sceneggiatori. La verità è che immaginare la tua propria storia è abbastanza idilliaco, ma poco reale; può finire per depistarti. A me piaceva molto lasciarmi trasportare dai nuovi copioni quando arrivavano. Inoltre, per i cattivi, c’è sempre qualcosa di interessante da far

Tu e Aida de La Cruz avete dichiarato di esservi divertiti molto lavorando insieme. Puoi raccontarci qualche storia sulla vostra amicizia sul set? Ci siamo davvero divertiti a lavorare insieme. Tra l’altro abbiamo ricevuto un copione con una trama molto attraente: sequestri, psicosi… tutto quello che si poteva desiderare! E con una collega come Aida, oltretutto. Penso sia stata una delle migliori attrici con cui abbia lavorato nella vita. Spesso le persone con talento non si impegnano molto; lei ha un grandissimo talento ed è l’attrice più seria nel lavoro che conosca. Non ho mai visto una persona così preparata su un set televisivo.

Cosa pensi sia accaduto a Pepa Balmes? Ahh, Pepa! Lei è un fantasma che si aggirava per Puente Viejo, nonostante molti non sapessero nemmeno chi fosse. Spero stia bene, impegnata nell’assistere partorienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *