Intrattenimento

Loredana Bertè chi è: età, carriera, marito, figli, compagno, Canzoni famose e vita privata

LOREDANA CARMELA ROSARIA BERTE NASCE A BAGNARA CALABRA (PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA) IL 20 SETTEMBRE 1950. I GENITORI, GIUSEPPE RADAMES BERTÈ E MARIA SALVINA, SONO ENTRAMBI INSEGNANTI. LOREDANA È LA SORELLA PICCOLA DI MIA MARTINI (NATA ANCHE LEI IL 20 SETTEMBRE, MA DEL 1947). LE DUE SONO LE “RIBELLI” DI CASA E GIOVANISSIME VANNO A ROMA, PER PROVARE A LAVORARE NEL MONDO DELLO SPETTACOLO. MIA COME CANTANTE, LOREDANA COME BALLERINA, CON RITA PAVONE E RENATO ZERO… COME BALLERINA E CORISTA, LOREDANA LAVORA IN CIAO RUDY E IN HAIR, DOVE COMPARE COMPLETAMENTE NUDA. POI, NEL 1974, ESORDISCE COME CANTANTE CON L’ALBUM STREAKING. L’ESSERE TRASGRESSIVA, PERO, NON L’AIUTA NELLA CARRIERA. ANZI, AL CONTRARIO, MOLTE PORTE SI CHIUDONO. NONOSTANTE QUESTO, LA SUA FAMA COMINCIA A DIFFONDERSI, E ANCHE LA SUA PRESENZA NELLE CRONACHE ROSA. NEL 1989 ARRIVA IL SECONDO MATRIMONIO, CON LO SVEDESE BJÒRN BORC, UNO DEI TENNISTI PIÙ GRANDI DI TUTTI I TEMPI. SARÀ UN’UNIONE TURBOLENTA, CON LITIGI, RAPPACIFICAZIONI E DUE CLAMOROSI TENTATIVI DI SUICIDIO, UNO PER PARTE.PER BORG LOREDANA LASCIA IL LAVORO E L’ITALIA. MA IL SUO DESIDERIO DI MATERNITÀ RESTA SOLO UN SOGNO. NEL 1995 MIA MARTINI MUORE E LOREDANA SPROFONDA IN UN NUOVO BARATRO DI DEPRESSIONE, RABBIA E SOLITUDINE. MOLTI LA DANNO PER FINITA, MA DI NUOVO, LEI, SI PREPARA A SORPRENDERE TUTTI… NON È SEMPLICE RITORNARE A VOLARE, MA LOREDANA HA UN CARATTERE D’ACCIAIO E LENTAMENTE RISALE LA CHINA, FINO AL SUCCESSO DELL’ALBUM BABYBERTÈ (2005) E AL PREMIO SPECIALE ALLA CARRIERA AL FESTIVAL DI SANREMO (2008).

Loredana Bertè oggi sarà ospite a Sanremo 2021 e ancora una volta parlerà della sua vita passata. Come tutti sappiamo, l’artista italiana, non ha avuto un’infanzia facile, trascorsa accanto ad un padre violento. Definita da molti come la regina del rock , la cantante ha comunque avuto molti successi nella vita, successi che ancora oggi la contraddistinguono. Ma chi è in realtà Loredana Bertè?

Chi Loredana Bertè: età e famiglia

L’esordio musicale di Loredana Berté arriva tardi. Prima, gira l’italia e il mondo tra danza, teatro e cinema. Il suo primo Lp è Streaking, pubblicato nel 1974. Lo scandalo è immediato, perché l’album è interamente incentrato sulla tematica sessuale. Tra l’altro, in una delle foto interne l’allora 24enne appare completamente nuda. Il successo arriva l’anno dopo, nel 1975, con ‘Sei bellissima’. La canzone diventa un classico della musica italiana grazie a una fantastica interpretazione da parte di Loredana Berté. Nel 1978 rifiuta di cantare ‘Pensiero stupendo’, poi interpretato dalla sua amica Patty Pravo. Altro successo mondiale è ‘E la luna bussò’, brano che di fatto introduce il genere raggae in Italia. La sua carriera tocca l’apice nella prima metà degli anni ’80, quando vende oltre un milione di dischi e riscuote un successo clamoroso con ‘Non sono una signora’. Con questa canzone vince il Festivalbar. In totale, Loredana Berté ha partecipato a 10 edizione del Festival di Sanremo. All’Ariston tornerà con ‘Cosa ti aspetti da me’.

Uno dei motivi principali dei litigi tra le due: la scomparsa di Mia. “Mimì poche settimane prima che ci lasciasse ha dovuto buttare giù l’ennesimo boccone amaro. Dichiarasti al Tv Radiocorriere che era morta e che non avresti più voluto vederla. Devo continuare? Non credo ti convenga. Meglio smettere le vesti della vedova inconsolabile”, ha dichiarato Loredana in una delle sue ultime intervista a Verissimo.

I successi dell’artista italiana

Sono tanti i successi che con gli anni Loredana Bertè ha collezionato, tra critiche e applausi. Indimenticabile la sua Non sono una signora dell82. Impossibile dimenticare anche Il mare d’inverno, del 1980. Tra gli altri brani che ancora oggi sono vengono trasmessi alle radio e vengono ricordati con grande ammirazione non possiamo di certo non nominare Sei bellissima, E la luna bussò e In alto mare.

Il triste passato della cantante e l’amore che la legava a Mimì

Il passato di Loredana Bertè nasconde tanti lati tristi, turbolenti e travagliati, ma anche tante gioie, avute grazie all’amore per la musica. Uno dei dolori più grandi che ha dovuto superare è senza dubbio la morte di mia Martini. La giovane oltre ad essere sua sorella per Loredana era davvero un mito. “La sua voglia di fare musica era immensa, ma glielo hanno impedito per 15 anni. Chissà quante altre canzoni poteva darci, lei che aveva una conoscenza infinita della musica. Con questi signori ho ancora a che fare, alcuni sono vivi, ma quando li guardo in faccia abbassano gli occhi. Non partecipo alle loro trasmissioni”, ha raccontato di recente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *