Luciano Rispoli: chi era, età, carriera, vita privata, come è morto, moglie, figli

138

Luciano Rispoli è conosciuto da tutti noi per essere stato un conduttore televisivo davvero molto popolare e soprattutto molto Amato. Purtroppo come tutti sappiamo Luciano Rispoli è venuto a mancare un po’ di tempo fa all’età di 84 anni,  nella sua casa di Casal Palocco a Roma dopo aver lottato contro una lunga malattia che lo aveva tanto debilitato.

Luciano Rispoli, chi era

E’ stato un conduttore televisivo, autore televisicvo e conduttore radiofonico italiano oltre che ex direttore del Dipartimento Scuola educazione della Rai. Era nato il 12 luglio 1932 a Reggio Calabria, ed è morto a Roma il 26 ottobre 2016. Ad annunciare la morte del noto e amato conduttore televisivo è stato Mariano Sabatini un noto giornalista e storico collaboratore di Luciano Rispoli. “Luciano Rispoli è mancato ieri sera tardi nella sua casa di Casalpalocco. Con grandissima costernazione, e in accordo con la moglie e i figli, devo dare la triste notizia della scomparsa del popolare giornalista, autore e conduttore di programmi celeberrimi: Parola mia e Tappeto volante su tutti.”. Questo l’annuncio relativo alla morte del noto conduttore televisivo.

Carriera

Aveva fatto il suo ingresso nel mondo dello spettacolo ed esattamente aveva iniziato a lavorare in Rai nel 1954 dopo aver vinto un concorso come radiocronista. Per Rai 1 e Rai 2 è stao ideatore e conduttore di Pomeridiana, Il gioco dei mestieri, Intervista con la scienza, Pranzo in tv, La grande corsa e Una grande occasione. Dal 1985 al 1998 ha ideato e condotto poi Parola Mia, il suo programma di grande successo al fianco di Anna Carlucci. Ha diretto il Dipartimento scuola educazione che è oggi Rai Cultura.

Vita privata

Riguardo la sua vita privata e sappiamo che è stato legato per quasi tutta la sua vita alla moglie Teresa Betto dalla quale ha avuto tre figli. Questi ultimi sono Alessandro Valeria e Andrea Rispoli. Nessuno o forse in pochi sanno che le nozze tra Luciano e Teresa furono celebrate proprio da Padre Pio. A parlare di questo è stata proprio la donna nel corso di un’intervista rilasciata un po’ di tempo fa. “Il rito era fissato per le 4 del mattino. Ci avvicinammo all’altare e dopo un po’ arrivò.” Queste le parole della donna, la quale in quella occasione ha voluto ricordare anche Padre Pio.“Era un uomo burbero, ai limiti della scortesia, frettoloso anche nella celebrazione del matrimonio. Dava la sensazione di adempiere con fatica e con fastidio agli obblighi enormi della sua vita di santo in terra”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.