Maria Chiara Giannetta: chi è, età, carriera, vita privata, fidanzato, cane Fiona


Controcopertina è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Maria Chiara Giannetta è una delle attrici più amate della televisione italiana. Sicuramente ha raggiunto la massima popolarità da quando ha portato in scena su Rai 1 Blanca. Ma cosa conosciamo in realtà di lei e della sua vita privata?

Maria Chiara Giannetta chi è

Stiamo parlando di una delle attrici più amate della televisione italiana, la quale ha debuttato sul piccolo schermo ormai alcuni anni fa. Ha studiato recitazione e non solo, ha avuto da sempre una grande passione per questo tipo di lavoro. Si è anche è laureata all’Università di Foggia in filosofia. E’ anche un’appassionata di arte, infatti oltre alla recitazione ama tanto la fotografia tanto che sul suo profilo Instagram è solita condividere delle foto realizzate proprio da lei. E’ anche amante dello sport e non tutti forse sanno che è solita giocare a tennis ed è forse per questo motivo che sfoggia una forma fisica davvero invidiabile. Per quanto riguarda la sua vita privata non ha mai confermato di essere impegnata, ma sembrerebbe essere fidanzata con un ragazzo che ha conosciuto mentre studiava recitazione. Non è stato mai confermata questa notizia e di fatto l’attrice non ha mai scelto di presentarlo pubblicamente.

Giannetta è stata bravissima, per questo la loro intesa ha conquistato i telespettatori di I Bianca». A parlare così è Carolina Basile, l’addestratrice cinefila che sul set di Bianca, la fiction del momento, ha addestrato la rivelazione assoluta del cast: l’American Bulldog con gli occhi azzurri che i telespettatori conoscono come Linneo, la fedele cagnolona che guida l’investigatrice non vedente, con il volto di Maria Chiara Giannetta.

Un trionfo da cinque milioni e mezzo di spettatori a puntata, che deve molto al legame dolcissimo tra la protagonista e la sua dolce quattro zampe: Bianca abbraccia e bacia la sua cagnolona, che risponde appoggiando il muso o la zampa su di lei, con quella tenerezza senza parole che solo un animale può dare.
Al punto che molti si chiedono: «Ma il cane appartiene davvero alla Giannetta?».
Ci risponde l’addestratrice: «No, tra l’altro credo che Maria Chiara non possieda un cane, anche se ne ha avuti in passato la sua
I famiglia. Quella che
II tutti conoscono come Linneo appartiene a  una coppia di Roma che l’ha messa nelle [mie mani per farla I lavorare nello spetta-| colo. Il suo vero no-I me è Fiona e inizialmente la produzione cercava un esemplare maschio che doveva chiamarsi Linneo, come nei libri di Patrizia Rinaldi da cui è tratta la serie. Poi il regista ha scelto Fiona, e dunque anche nella sceneggiatura il cane è diventato una femmina, ma è stato comunque mantenuto questo nome maschile: Linneo».

Allora chiamiamola con il vero nome: come è arrivata Fiona a recitare in “Bianca”? «La mia agenzia, Dogstudios, “trasforma” gli animali in attori. Cani, ma non solo: nel film La befana vien di notte 2 ho fatto recitare anche dei maialini. E quando il regista Jan Michelini mi ha chiesto un cane speciale per Bianca, ho pensato subito a Fiona: non voleva il tipico cane accompagnatore per ciechi, dall’aspetto bonario, cercava un cane che colpisse a prima vista. E fin dal primo incontro con Maria Chiara Giannetta, è’scattato subito il feeling con Fiona La Giannetta non è stata intimorita dalla mole di Fiona?

«No, anzi: l’ha abbracciata, e Fiona ha ricambiato il suo affetto. Il mio compito è stato quello di trasformare quel germoglio di intesa in un rapporto padrona-cane nella finzione scenica».
E come ha fatto? «Prima dell’inizio delle riprese, ho fatto incontrare Maria Chiara e Fiona ogni giorno sul set: l’attrice la aspettava ogni mattina con un biscottino in mano, per darle il buongiorno, e poi portava Fiona alla scoperta dei luoghi con cui doveva avere con Non hanno temuto che si affezionasse alla Giannetta e si dimenticasse di loro?

«Non cera questo rischio, anche perché ogni fine settimana venivano a trovarla e Fiona li travolgeva con i suoi trentatré chili d’amore. Sul set, poi. la cagnolona stava solo con me e con il mio collaboratore Maikol. E, ovviamente, con Maria Chiara: lei si divertiva anche a improvvisare con Fiona, rivolgendosi a lei con battute che a volte non erano sul copione. Un giorno hanno dovuto girare una scena in cui mangiavano il gelato dalla stessa coppa, fatta per metà di gelato “normale” e metà di gelato per cani: non tutti gli attori avrebbero mangiato davvero quel gelato, Maria Chiara lo ha mangiato tranquillamente con Fiona, senza problemi». E la notte? Restavano insieme?

«No, finite le scene, Fiona lasciava il set con me: cercavamo di stressarla il meno possibile. Ma quando, dopo mesi, Fiona ha rivisto Maria Chiara Giannetta alla presentazione della fiction, le è corsa in braccio per farle le feste… Perché il loro, ormai, anche se è nato sul set, è un amore vero».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.