Maria Rosario Omaggio: musica, cinema e teatro fino all’incontro con Maria Teresa di Calcutta

Maria Rosaria Omaggio è una grande scrittrice e attrice, molto amata e apprezzata dagli italiani e soprattutto ancora oggi molto seguita anche sui social network .Un’attrice poliedrica che sicuramente non può essere dimenticata per i suoi successi ottenuti, non soltanto al teatro, ma anche al cinema e persino nel mondo della letteratura. In una fase della sua vita, è stata anche una cantante e lo testimonia il fatto di aver partecipato a Canzonissima, quando ancora era una ragazzina. Effettivamente la musica è stata da sempre uno dei suoi amori più grandi, anche se poi ha abbandonato questa passione per dedicarsi alla recitazione.

Maria Rosaria Omaggio, scrittrice e attrice poliedrica

Di lei sappiamo che è nata l’11 gennaio 1954 a Roma e che la sua carriera è iniziata proprio partecipando al programma condotto da Pippo Baudo ovvero Canzonissima nel 1973-74. Questa è stata per le hai una vetrina che le ha permesso di farsi conoscere. Da lì a breve ha debuttato sul grande schermo con Roma a mano armata e squadra antiscippo al fianco di Tomas Milian. Ha lavorato nel mondo del cinema nel decennio 1997-2007 ma in questo periodo è stata anche molto attiva in campo letterario. Ha scritto Infatti alcuni libri molto importanti e nel contempo ha inscenato alcune opere al teatro ed ha partecipato a diverse trasmissioni televisive. Tanti i premi riconosciuti dalla critica e tanto successo ottenuto anche in altri paesi e soprattutto in Spagna. Indimenticabile la sua partecipazione e interpretazione di Oriana Fallaci nel film intitolato Walesa uomo della speranza di Andrzej Wajda.

Vita privata

Riguardo la sua vita privata in realtà non sappiamo molto, perché da sempre è stata una donna molto riservata. A quanto pare però gli uomini della sua vita non sono mai stati personaggi del mondo dello spettacolo e di questo ne ha parlato la stessa nel corso di un’intervista rilasciata un po’ di tempo fa. “I miei uomini, mai persone del mio ambiente di lavoro, sono stati sempre delle scelte sbagliate“, questo quanto dichiarato dalla donna.

La concezione dell’amore e l’incontro con Maria Teresa di Calcutta

La donna sembrerebbe avere un’idea tutta sua dell’amore, ma soprattutto degli uomini sostenendo che a suo dire il Principe Azzurro non esiste, ma trovare un compagno di vita che possa in qualche modo starci al fianco non è di certo una utopia. “Nn è una utopia l’idea di trovare un compagno di vita che supera la fase della passione “va oltre e condivide la vita con te, non è un’utopia“. Queste ancora le parole da lei dichiarate. Un evento molto importante che sicuramente ha segnato la sua vita, è stato l’incontro con Maria Teresa di Calcutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *