News

Masako Katsura chi è, Google Doodle celebra la signora del biliardo

Il 7 marzo 1952, Masako Katsura entrò nella storia come la prima donna a competere per un titolo internazionale di biliardo. Per celebrare il successo del cecchino giapponese, Google domenica ha dedicato un doodle animato a Katsura, ampiamente conosciuta come la “First Lady of Billiards”.

Nata a Tokyo nel 1913, Katsura iniziò a giocare a biliardo dopo che suo padre morì all’età di 12 anni e si trasferì a vivere con la sorella maggiore e il cognato, che possedevano una sala da biliardo. A 14 anni lavorava nel salone come assistente e praticava diligentemente sport.

All’età di 15 anni, ha vinto il torneo di rotaia destra femminile in Giappone ed è diventata rapidamente l’unica giocatrice professionista del paese. Si è classificata tre volte al secondo posto nel campionato giapponese di biliardo a tre sponde. In un gioco di esibizione su rotaia diritta, ha collezionato 10.000 punti in un gioco su rotaia diritta, in cui i punti vengono segnati contattando le altre due palline sul tavolo durante lo stesso tiro.

Dopo che Katsura si è trasferita negli Stati Uniti nel 1951, l’otto volte campione del mondo Welker Cochran è uscito dalla pensione per giocarla in una serie di partite a tre sponde. Il doodle di domenica descrive come viene segnato un punto nel gioco: la bilia battente deve colpire tre cuscini della rotaia prima di entrare in contatto con la seconda bilia oggetto.

Cochran fu così impressionato dal suo talento che sponsorizzò il torneo del Campionato mondiale di biliardo del 1952 nella sua sala da biliardo di San Francisco. E sebbene abbia sconvolto alcuni dei migliori giocatori di questo sport, è arrivata settima, ma davanti a tre importanti giocatori maschi.

Dopo aver perso una partita per il titolo nel 1961, Katsura rimase sotto i riflettori per molti anni prima di fare un’apparizione a sorpresa al Palace Billiards di San Francisco nel 1976. Usando una stecca da biliardo presa in prestito, il 63enne collezionò 100 punti di seguito con facilità. Si inchinò agli applausi della folla in adorazione e scomparve dalla scena del tavolo da biliardo.

Katsura è stata una delle prime iscritte alla Hall of Fame della Women’s Professional Billiard Association Hall of Fame nel 1976. È tornata in Giappone negli anni ’90 ed è morta nel 1995.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *