Mita Medici chi è: età, carriera, tv, musica, figli, marito e vita privata

Ricordate Mita Medici, la nota cantante e attrice italiana che ha avuto un grande successo nella seconda metà degli anni sessanta? E’ stata anche una famosa interprete di fotoromanzi. Ma cosa sappiamo di lei e della sua vita privata? Chi sono stati i suoi più grandi amori? Conosciamola meglio.

Mita Medici, chi è

Il nome d’arte è Mita Medici ma in realtà la cantante e attrice italiana si chiama Patrizia Vistarini. È nata il 20 agosto 1950 ed è stata una nota cantante oltre che attrice italiana, la quale ha avuto un grande successo nella seconda metà degli anni sessanta. Intorno al 1968 il gruppo musicale le Orme pare abbia pubblicato una canzone dedicata proprio a lei ed intitolata Mita Mita, lato B del secondo singolo della band, intitolato “Senti l’estate che torna”. Il padre era un attore e più nello specifico parliamo dell’attore Franco Silva. La sorella invece è una paroliera e si chiama Carla vistarini. Soltanto nel 1965 a 15 anni ha vinto il concorso Miss teenager italiana al Piper club di Roma dove aveva partecipato con il nome d’arte di Patrizia Perini che ben presto ha cambiato poi in Mita Medici. Grazie a questo successo e alla vittoria, Mita ha debuttato poi nel mondo del cinema e nello specifico ha preso parte al film intitolato” L’estate “, presentato nel 1966.

Esordio nel mondo della tv

A questa pellicola ne sono seguite poi altre come “Non stuzzicate la zanzara”,Pronto… c’è una certa Giuliana per te” (1967), Colpo di sole, “Come ti chiami amore” (1968) e Plagio (1969). In quegli anni in realtà è diventata anche molto famosa come la ragazza del Piper, e fu un proprio in quel periodo che il gruppo musicale le Orme le dedicarono una canzone contenuta nell’album intitolato Ad gloriam. Ha iniziato così a dedicarsi al mondo del canto ed ha firmato un contratto con la fonit Cetra che la fa partecipare anche alla Caravella dei successi con il brano intitolato Nella vita, una cover di Early in the morning dei Vanity Fair tradotta da Sergio bardotti e pubblicata successivamente su un 45 giri.

Carriera, successi e riconoscimenti

Ed ancora nel 1970 debutta in televisione con uno sceneggiato intitolato Coralba diretta da Daniele d’anza. Sempre nel 1970 presenta il Cantagiro, cantando la sigla intitolata Un posto per me. Successivamente passa alla CGD per cui debutta con una canzone scritta proprio dalla sorella e intitolata Quei giorni. Nel 73 conduce Canzonissima al fianco di Pippo Baudo, cantando anche la sigla iniziale intitolata Ruota libera. Dopo 2 anni ha recitato nella versione televisiva di Al Cavallino Bianco per la regia di Vito Molinari insieme ad Angela Luce a Paolo Poli e a Tony Renis.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *