Neonato di 7 mesi dimenticato in auto dalla mamma, il piccolo muore asfissiato

Una vera e propria tragedia quella che è accaduta lo scorso sabato 7 agosto in Arizona negli Stati Uniti. Purtroppo così come nel nostro paese, anche negli Stati Uniti le temperature hanno raggiunto dei livelli davvero da record. Tanto caldo e soprattutto tanta umidità che hanno contribuito alla tragedia che è accaduta e che ha visto protagonista un bambino di soli 7 mesi. Quest’ultimo purtroppo è venuto a mancare dopo essere stato dimenticato dalla sua mamma all’interno dell’auto.

Neonato di 7 mesi dimenticato in auto dalla sua mamma

Sembrerebbe che la donna fosse scesa a fare la spesa dimenticando il suo piccolo di 7 mesi sull’auto. La tragedia è accaduta in una cittadina che si chiama Mesa e che si trova proprio nella zona orientale di Phoenix. La donna sembrerebbe abbia lasciato il figlio proprio sul seggiolino che si trova sui sedili posteriori dell’auto e si sarebbe assentata per circa due ore per poter fare degli acquisti all’interno del centro commerciale. Non si sa se effettivamente la donna abbia di proposito lasciato il bambino in auto o si è trattato soltanto di una distrazione.

Il bambino muore asfissiato

Ad ogni modo, ciò che importa è che una volta tornata in macchina si è accorta che purtroppo il bambino aveva perso i sensi ed  immediatamente ha allertato i soccorsi. Purtroppo nel momento in cui i sanitari sono giunti sul posto, intorno alle ore 13:30 per il piccolo non c’è stato più nulla da fare. I sanitari non hanno potuto far altro quindi che constatare  la morte del piccolo per asfissia. Ad accorrere sul posto inizialmente sono stati pompieri che hanno effettuato Le prime manovre e tentato di rianimare il piccolo.

Indagini in corso per capire se la donna abbia delle responsabilità

Subito dopo sono anche arrivati i paramedici proprio nel parcheggio del l JCPenney al Superstition Springs Center, ma il bambino era già morto e non respirava più. Per questo motivo il neonato è stato dichiarato morto subito dopo il suo arrivo al pronto soccorso. Inevitabilmente la polizia ha avviato le indagini per cercare di capire se la donna effettivamente abbia delle responsabilità o meno. Nei confronti della donna al momento sembrerebbe esserci il massimo riserbo. Non è stata preso alcun provvedimento nell’attesa proprio di capire che cosa effettivamente sia accaduto. Purtroppo non è il primo caso ed ogni anno in tutto il mondo sono sempre di più i bambini che muoiono asfissiati in auto, dimenticati dai genitori.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *