Nicoletta Braschi: chi è la moglie di Roberto Benigni, età, carriera, vita privata, successi e premi

Nicoletta Braschi è la moglie di Roberto Benigni, i due stanno insieme davvero da tantissimi anni. Sono praticamente innamorati da tutta una vita e si sono sposati nel 1991.Hanno da sempre condiviso una grande passione per l’arte in generale ed anche per la cinematografia, un amore che sicuramente non potrà mai finire. Hanno anche lavorato insieme, sono stati protagonisti di alcuni film tra cui La vita è bella, Un grande capolavoro della cinematografia italiana. Lei è una grande attrice che ha prestato il volto a numerosi ruoli nel corso della sua carriera e ha ottenuto grandi premi e riconoscimenti. Ad ogni modo, che cosa conosciamo di lei e di quella che è la sua vita privata?

Leggi Anche  Nicoletta Braschi, che fine ha fatto la moglie di Roberto Benigni?

Nicoletta Braschi chi è

È nata a Cesena Il 19 aprile 1970 ed ha dunque 61 anni. È stata purtroppo Coinvolta in un grave incidente stradale avvenuto nel 2012 dove pare che abbia rischiato la vita. L’autista dell’auto sulla quale viaggiava ad un certo punto sembra sei stato colpito da un raggio di sole e avrebbe sbandato andando a schiantarsi contro un palo. In quella circostanza la Braschi ha riportato un trauma facciale ma poi Grazie all’airbag è riuscita a salvarsi ed ha riportato soltanto una piccola cicatrice.

Carriera

Per quanto riguarda la sua carriera abbiamo visto che è stata particolarmente ricca di grandi successi ed ha ottenuto grandi premi e riconoscimenti. Nicoletta ha prestato il volto a tanti film tra cui cortometraggi del marito. Uno dei film più importanti è sicuramente La vita è bella che ha anche vinto l’Oscar e dove lei è stata la co-protagonista insieme proprio al marito. Ma questo non è stato l’unico successo, visto che nel 1983 ha preso parte al film Tu mi turbi e poi ancora a Daunbailò, Il piccolo diavolo, Johnny Stecchino, Il mostro.

Leggi Anche  Nicoletta Braschi, che fine ha fatto la moglie di Roberto Benigni?

Premi e riconoscimenti

Nel 1997 ha vinto il David di Donatello come miglior attrice non protagonista per il film di Paolo Virzì intitolato Ovo sodo. La sua ultima apparizione risale al 2018 quando è uscito il film Lazzaro felice per la regia di Alice rohrwacher. È stata protagonista della 70esima mostra del cinema di Venezia quando Roberto ha ritirato il Leone d’Oro alla carriera. “Non posso dedicare il Leone alla carriera a Nicoletta: è suo. Io mi prendo la coda, le ali sono le tue, talento, mistero, fascino e femminilità. Emani luce, amore a prima vista, anzi eterna vista”. Queste le parole di ringraziamento di Roberto Benigni in occasione della premiazione.

Leggi Anche  Nicoletta Braschi, che fine ha fatto la moglie di Roberto Benigni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *