Paolo Bonolis avverte Sonia Bruganelli, se la situazione non cambia torno da mamma

Ha fatto il pieno d’amore Paolo Bonolis: è la carica giusta per un 2021 scoppiettante anche sul lavoro. Il conduttore, sposato dal 2002 con Sonia Bruganelli – a capo di una società di produzioni televisive che si occupa pure di tutte le trasmissioni del marito -, vive la sua professione proprio come un rapporto sentimentale: «Non ho mai avuto problemi a dire all’azienda con cui lavoro quando non sono d’accordo con le scelte fatte.

E una cosa normalissima tra persone che si amano», ha detto. E se il coronavirus nel 2020 lo ha costretto a stare in panchina, lui non ha ‘ mai smesso di voler scendere in campo, tanto da pensare di cambiare squadra. «Non sono un aziendalista a prescindere.

Devo rendere conto a un contratto, ma anche a me stesso», ha spiegato. Quello plurimilionario con Mediaset scade a breve e c’è chi ipotizza il passaggio del presentatore alla Rai. Si tratterebbe, in fondo, di un ritorno, perché il conduttore ha cominciato la sua carriera nella Tv di Stato: nel 1980, a 19 anni, era al timone di 3, 2, 1… contatto!, contenitore di Raiuno per i bambini.

In seguito, le sue incursioni in viale Mazzini sono state sporadiche, ma incisive: il Festival di Sanremo da lui diretto nel 2005 detiene ancora il record di ascolti degli ultimi 15 anni relativo alla prima serata, che fece registrare una media del 54,7 per cento di share. Nemmeno Amadeus è riuscito a superarlo, fermandosi a quota 52 per cento. Di sicuro, qualsiasi scelta faccia, Paolo ha il sostegno della consorte.

Con Sonia, più giovane di 13 anni, si sono conosciuti nel 1997 e sposati nel 2002. Hanno avuto tre figli, ormai adolescenti: Silvia, Davide e Adele. Lui la adora come il primo giorno e non solo per la bellezza: «Mi hanno colpito la sua freschezza e la sua velocità mentale, insieme continuiamo a convivere felicemente, raccontandoci, attaccandoci, confrontandoci e perdonandoci l’un l’altra», ha dichiarato, spiegando il segreto del loro matrimonio, che dura 1 senza scossoni da 18 anni.

Bonolis ha pure due figli H avuti dalla sua prima moglie, la psicologa americana Diana Zoeller, che vivono negli Stati Uniti: Stefano, di 36 anni, e Martina, di 39, che lo ha reso per la prima  volta nonno grazie a Theodorè, nato il 18 settembre2020. «Con loro è impossibile annoiarsi», ha detto H della sua prole. Ora sono M molto uniti, ma non è sempre stato cosi: «Ragionavo V più dicendo “io” che “noi”.

Sono stato un padre assente, poi mi sono reso conto  che ci sono valori più importanti. Sonia mi ha aiutato a dire “noi”», ha ammesso. Dunque l’armonia regna in famiglia, dove ultimamente tutti i membri hanno voglia di sperimentare novità: per la prima volta la Bruganelli abbandona il “dietro le quinte” per condurre – sul canale satellitare Tim Vision – una rubrica tutta sua intitolata I libri di Sonia.

Il secondogenito della coppia, Davide, si è candidato ufficialmente per entrare come concorrente nella casa del Grande fratello vip appena avrà compiuto i 18 anni. Che cosa starà architettando per sé Bonolis? A domanda diretta, Maurizio Costanzo, che conosce bene i meccanismi della Tv italiana, risponde che non esclude il suo arrivo a viale Mazzini: «Mai dire mai», ha profetizzato il giornalista. Che qualche proposta sia nell’aria? Di sicuro Bonolis non si sente a suo agio su internet, dove lo abbiamo visto in varie dirette Instagram: «Non credo di essere adatto a questa comunicazione », ha dichiarato con la consueta schiettezza.

Ciò che sicuramente nessuna si augura è che il presentatore si stanchi del piccolo schermo, scenario che lui stesso ha evocato durante un’intervista. «Arriverà quel momento, soprattutto quando mi renderò conto di non poter essere più contemporaneo. Non mi va di diventare un vecchio che disperatamente cerca di imporre se stesso con un linguaggio non più adatto ai tempi », ha affermato. Ma quel momento sembra lontano.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *