Paolo Bonolis e Luca Laurenti tornano con Avanti un altro

Su Canale 5 si torna a ridere. A marzo parte la nuova stagione di Avanti un altro!, storico quiz condotto da Paolo Bonolis in coppia con l’inseparabile Luca Laurenti. Stavolta il programma dell’ammiraglia Mediaset raddoppia: sì, perché se dall’8 marzo torna in onda nella fascia preserale, alle 18.45, con le puntate registrate dopo la prima emergenza Covid, dal 12 arriva una grande novità. Avanti un altro!, infatti, si prende pure la prima serata del venerdì con 10 appuntamenti in cui i concorrenti – divisi in categorie, in pieno stile Ciao Darwin – saranno anche i vip.

Per il conduttore, volto simbolo di Canale 5, questo ritorno in Tv è una boccata d’ossigeno dopo un anno di panchina forzata, legata alla pandemia. Con la sua consueta, tagliente ironia e grazie agli intermezzi musicali di Laurenti – che fanno del quiz un mix unico à che unisce gioco e intrattenimento – Canale 5 spera di dominare gli ascolti del  preserale e, soprattutto, della prima serata v 3 del venerdì: missione tutt’altro che impossibile e che, in passato, è riuscita  senza particolari difficoltà a Bonolis. Che, così, allontanerebbe l’ipotesi dell’addio a Mediaset.

La voce del divorzio dal “Biscione” aveva cominciato a circolare già settimane fa, al termine di una stagione che ha visto apparire Bonolis solo in replica, nonostante Mediaset avesse in “cassaforte” una cinquantina di nuove puntate del quiz. «Dato che mandano le stagioni a ritroso, si assiste a questo fenomeno buffo che ringiovanisco ogni giorno un po’, alla maniera del Benjamin Button del film.

Di questo passo arriveranno le repliche di Bim bum barn e, se ci fosse, del filmino della mia nascita», aveva detto Bonolis. Parole che ai più attenti erano sembrate un ultimatum ai vertici. Come dire: o mi ridate il mio posto o me ne vado. Tra l’altro il contratto di Bonolis con la tivù di Cologno Monzese è in scadenza e bisognava decidere se tenere Paolo o trovare qualcuno da mettere al suo posto, tipo Enrico Papi, vecchia conoscenza delle reti di famiglia, molto apprezzato da Pier Silvio Berlusconi. Frizzante e divertente, Papi – volto di Guess my age su Tv8 -sembrava l’alternativa perfetta, e soprattutto molto meno costosa, a Bonolis. Ma, a quanto pare, Berlusconi jr ha preferito puntare sul sicuro, così ha assicurato a Paolo almeno dieci prime serate.

Quindi il presentatore, almeno per questa stagione -ancora molto difficile per le limitazioni causate dal Covid – resta al suo posto. Non solo: il volto di Canale 5, in autunno, potrebbe riportare in onda un altro grande successo: Ciao Darwin.

Al suo fianco rimarrebbe il fidato amico Laurenti, macchietta dei programmi firmati Bonolis. Luca è l’uomo che ama giocare con la voce, passando dal timbro di Paperino a quello dei grandi cantanti. Per il resto, il futuro è tutto da scrivere. E chissà che nei piani di Paolo non ci sia anche Il senso della vita, forse la trasmissione alla quale il conduttore tiene di più. Ma non è ancora tempo di programmi a lungo termine.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *