Paura per la Regina Elisabetta: “Entro in casa sua”, arrestato giovane 19enne

Paura per la regina Elisabetta dopo che il giorno di Natale qualcuno avrebbe tentato di fare irruzione proprio nel castello di Windsor. È successo tutto nella mattinata quando la famiglia reale stava facendo colazione ed è stato subito il panico.

A quanto pare a tentare di fare irruzione all’interno della casa reale è stato 119  ovvero Jaswant Singh Chail, il quale in un video su Snapchat ha annunciato proprio di vedere assassinare la regina Elisabetta. In questo video è apparso completamente mascherato e armato di balestra.

Paura per la Regina Elisabetta

“Entro in casa sua e l’ammazzo”, avrebbe detto con la voce distorta. Sembra che ovviamente questo messaggio abbia causato dei momenti di forte attenzione e tanto terrore e alla fine il ragazzo dopo essere stato individuato è stato anche arrestato.

Al momento dell’arresto è stato ritrovato anche in stato confusionale. Gli investigatori hanno poi collegato l‘identità del diciannovenne arrestato con quello del ragazzo che ha caricato il video su Snapchat pochi minuti prima di aver fatto irruzione all’interno della casa della Regina Elisabetta. In seguito all’arresto poi giovane è stato accompagnato in un ospedale psichiatrico.

Clicca su Avanti e continua a leggere l’articolo

Giovane tenta di fare irruzione nella casa della Regina Elisabetta

MI DISPIACE PER QUELLO CHE HO FATTO E CHE FARÒ. TENTERÒ DI UCCIDERE ELISABETTA, REGINA DELLA FAMIGLIA REALE”. Queste le parole dichiarate dal giovane incappucciato che è stato poi arrestato. Pare che il giovane avesse anche spiegato in qualche modo Quali erano le intenzioni di questo gesto così tanto eclatant. Il giovane voleva vendicarsi per coloro che sono morti nel massacro di Jallianwala Bagh ed anche per tutti quelli che sono stati umiliati, assassinati per la loro razza e questo lo si intuisce anche da un altro messaggio.

Le intenzioni del giovane

“SONO UN SIKH INDIANO, UN SITH, SONO DARTH JANUS“, queste le altre parole. Per chi non lo sapesse, i Sith fanno riferimento alla saga di Star Wars di George Lucas, i quali sfruttano il lato oscuro della forza.il giovane arrestato è il direttore di un’azienda informatica di Southampton e pare che si sia sfogato a lungo con il tabloid Daily Mail cercando di capire che cosa fosse accaduto al figlio. “STIAMO CERCANDO DI RISOLVERE QUESTO PROBLEMA, MA NON È FACILE“, avrebbe dichiarato il padre. Intanto le indagini proseguono.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *