Pos, nuove ed esemplari sanzioni per i trasgressori: il Governo adesso fa sul serio

Pos, Sono in arrivo delle nuove regole e delle nuove sanzioni per tutti i trasgressori. Ebbene si, il governo sembra abbia deciso finalmente di obbligare pagamenti attraverso post e di punire quindi in modo esemplare chi invece non li accetta. È questa la novità a ben 7 anni dall’uscita del decreto. Adesso ufficialmente si inizierà a fare sul serio e gli esercenti ed i professionisti saranno obbligati a accettare i pagamenti con il POS.

Pos, nuove sanzioni esemplari per i trasgressori

Sembrerebbe che in quest’ultimo periodo Mario Draghi stia effettuando un vero e proprio cambio di rotta. Il tema del Pos e degli acquisti effettuati nei negozi è adesso sotto la lente di ingrandimento del governo. La motivazione una tra le tante è quella di cercare di ridurre al minimo l’uso dei contatti per poter limitare anche l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro. Questo ha portato gli esercenti e i professionisti ad utilizzare sempre di più i terminali di pagamento elettronici. Draghi a tal riguardo sembra abbia creato il bonus post il quale prevede un credito di imposta del 100% sulle commissioni per i pagamenti che vengono effettuati con carte di credito e bancomat. Per tutti i trasgressori saranno applicate delle sanzioni piuttosto importanti.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *