Roberto Cazzaniga: chi è, età, carriera, finta fidanzata Maya, truffa


Controcopertina è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Roberto Cazzaniga è conosciuto per essere un pallavolista italiano il quale in questo ultimo periodo è finito sotto i riflettori per una truffa di cui pare sia stato vittima. Fino a poco tempo fa Roberto era conosciuto per essere un noto atleta ed è stato convocato in nazionale ed ha anche conquistato i giochi del Mediterraneo nel lontano 2009. Adesso, invece è finito al centro del gossip e sotto i riflettori per altre motivazioni. Ad ogni modo, conosciamolo meglio e cerchiamo di capire che cosa è accaduto.

Roberto Cazzaniga chi è

È nato in Brianza esattamente il 28 ottobre 1979 ed è alto circa 198 cm. È un noto a pallavolista Milanese il quale ha giocato in passato in nazionale ed ha giocato anche nella squadra del Gioia del Colle in serie A2. Come abbiamo avuto modo di vedere, sembra che praticamente il giovane atleta sia finito al centro di una vera e propria truffa, legato ad una donna che per tanti anni si è spacciata come sua fidanzata.

La truffa della finta fidanzata

Ebbene, sembra che lo sportivo sia stato vittima di una truffa sentimentale messa in atto da una finta fidanzata. La donna per circa 15 anni, gli ha fatto credere di avere una relazione con lui. Sostanzialmente in tutti questi anni i due non si sono mai visti. Gli avrebbe raccontato di chiamarsi Maya e di essere una modella brasiliana.

Per fare intendere che fosse reale, la giovane donna gli mandava delle foto che in realtà non erano le sue, ma quelle di una top model ovvero Alessandra Corine Ambrosio. In tutti questi anni l’atleta è arrivata a sborsare tantissimi soldi ovvero all’incirca 700 mila euro,  soldi che la finta fidanzata si faceva inviare sostenendo di avere degli importanti problemi di salute e interventi a cui si sarebbe dovuta sottoporre. Pare che i due si siano conosciuti seppur virtualmente attraverso un amica in comune. Questa poi è risultata essere complice di questo piano che ha portato l’atleta, purtroppo sul lastrico.

Gli amici coinvolti in questa truffa

Per via di questa truffa durata davvero tantissimi anni, il conto del pallavolista è stato letteralmente prosciugato e addirittura Roberto è finito anche per indebitarsi a furia di mandare dei soldi a questa donna che riteneva essere la sua fidanzata ma che in realtà non è mai esistita. E’ emerso che questi soldi finivano direttamente nelle tasche di tre amici dello stesso Roberto ovvero Valeria che è la presunta ideatrice della truffa ed ancora Manuela ed il compagno carabiniere di quest’ultima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.