Sarah Scazzi: l’omicidio della giovane di Avetrana, come e perchè è stata uccisa

Sono trascorsi ormai 11 anni da quando Sarah Scazzi è stata uccisa. Si tratta della ragazzina di Avetrana, la quale ha perso la vita dopo essere stata strangolata dalla cugina Sabrina Misseri dalla zia Cosima Serrano. Ma perché Sarah Scazzi è stata uccisa?

L’omicidio di Sarah Scazzi

Le ragazzina è stata così protagonista di una delle storie e casi di cronaca nera più famose d’Italia. Pare che ad annunciare il ritrovamento del cadavere in diretta TV sia stata la trasmissione Chi l’ha visto. In quell’occasione pare che fosse ospite in collegamento proprio la madre della ragazzina ovvero Concetta Serrano spagnolo. Il corpo venne ritrovato in un pozzo e da quel momento sarebbero iniziate tutta una serie di indagini e tante sono state le ipotesi ma anche i depistaggi. Era il 21 febbraio 2017 quando la corte suprema di Cassazione ha riconosciuto colpevoli per concorso in omicidio volontario sia Sabrina che la madre Cosima.

Perchè è stata uccisa

Si presume che l’omicidio sia avvenuto per motivi di gelosia. Sarah infatti era molto probabilmente nelle grazie di Ivano Russo un giovane al quale la cugina pare fosse interessata.” Venne strangolata in casa Misseri con una cintura da Cosima e Sabrina. Poi il corpo venne portato in garage, Sabrina restò in casa per far ritardare Mariangela Spagnoletti (l’amica con cui dovevano andare al mare). Cosima e Michele Misseri si occupano del corpo di Sarah, trasportandolo attraverso l’ingresso interno posteriore di casa, che porta al garage…”. Questo quanto ricostruito dal Pg Antonella Montanaro nella requisitoria al processo d’appello per l’omicidio della ragazzina.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *