Sonia Bruganelli ricorda: ”Se prendo l’aereo privato è perché me lo posso permettere”

Per partecipare come opinionista al “Grande Fratello Vip”, Sonia Bruganelli tempo fa aveva lanciato un contest dando a stilisti emergenti la possibilità di disegnare i suoi capi da indossare per la trasmissione.

Ma il look non è la cosa che colpisce di più della moglie di Paolo Bonolis all’interno del reality. Sonia, infatti, è una delle opinioniste più schiette e senza peli sulla lingua che si siano mai viste in televisione e questo talvolta la porta anche a farsi delle antipatie.

Molti, invece, l’apprezzano proprio per questo mentre altri la criticano aspramente soprattutto su quei social dove lei si è costruita delle antipatie da anni e con cui lei ha sempre un po’ giocato a provocare.

Sonia, comunque, tira dritto per la sua strada, sempre pronta a dar battaglia e non se la prende più di tanto per gli attacchi degli haters: «Perché una cosa mi colpisca deve uscire dalla bocca di qualcuno che stimo. Se non so chi ci sia dietro, no», ha detto a “Libero” chiarendo il suo pensiero e aggiungendo che «non c’è niente che possano dire di me che mi faccia arrabbiare».

Una corazza che si è costruita in anni di insulti subiti sui social per via del suo stile di vita che mostra con le sue foto, ma lei usa i social anche per fare del bene e questo lo notano in pochi: «Con uno dei miei format cerchiamo di aiutare, dando visibilità gratuita, piccole aziende italiane, provando a riaprire il mercato.

Non vivo chiusa nel mio mondo e me ne frego. Nemmeno Paolo. I nostri figli fanno una vita normale. Se prendo l’aereo privato è perché me lo posso permettere e facilita alcune dinamiche famigliari. Se non è l’aereo attaccano la borsa o l’anello. Pazienza».

In questo, la pandemia non ha migliorato molto la situazione per lei: «Le cose che rendono migliori penso siano quelle che accadono singolarmente. Già durante la pandemia, io e Paolo avevamo capito che certe disposizioni umane non cambieranno mai.

Insultare è uno sfogo, non sappiamo chi ci sia dietro, ma certo andrebbe analizzato psicologicamente. Sono maschere che si indossano. Poi magari sono solo ragazzini». In compenso la partecipazione al reality condotto da Alfonso Signorini le ha aperto ancora di più la strada della popolarità, ma per lei questa è solo una conseguenza di una scelta momentanea, non l’inizio di una carriera, anzi, secondo la Bruganelli dovrebbe essere Signorini «a dovermi ringraziare per come mi sto dando a questo programma», ha dichiarato scherzosamente sul “GFvip”.

Energica e fiera, Sonia Bruganelli non ha mai avuto problemi nel parlare di sé e della sua vita privata, abituata com’è a stare sotto i riflettori dal momento in cui ha cominciato a frequentare Paolo Bonolis: «Mia madre mi ha insegnato a essere libera e indipendente, mio padre a non avere paura di fare, ogni tanto, un passo indietro», ha spiegato a “Chi”. Non ha avuto problemi neanche a raccontare alcuni aneddoti della sua vita privata come quando ha confessato di aver tradito: «Certo che ho tradito, quando ho conosciuto Paolo ero fidanzata.

Da piccola facevo così, prima mi fidanzavo con quello nuovo e poi lasciavo il vecchio. Solo che Paolo era famoso e siamo finiti sui giornali prima che lo dicessi al mio fidanzato». A proposito di Bonolis, sembra proprio che l’amatissimo conduttore romano stia apprezzando molto il modo in cui la moglie fa televisione, ma non si sente costretto a vedere tutte le puntate del reality di Canale 5 che evidentemente non rientra nei suoi gusti personali: «No, per carità non sono costretto. – ha detto al “Corriere della Sera” – Ne guardo un pezzetto, magari non proprio tutto, perché mi dedico anche ad altro: leggo, guardo un film con mia figlia o una partita con mio figlio.

La nostra è una famiglia, non è ancora Guantanamo». Il matrimonio tra Bonolis e la Bruganelli sembra andare a gonfie vele, «ma a scanso di equivoci io e Sonia ci prendiamo costantemente per i fondelli, ce ne diciamo di cotte e di crude, ci divertiamo tantissimo anche dentro casa. – ha raccontato Bonolis con la solita ironia – Noi prendiamo in giro i ragazzi, loro prendono in giro noi. Diciamo che dovendo vivere la vita tendiamo a essere leggeri ».

E Paolo apprezza anche il fatto che Sonia sia così tagliente e poco dotata di diplomazia: «La diplomazia può essere importante quando ci sono di mezzo cose delicate di cui trattare, ma lì stamo a fa’ altro… è una trasmissione giocosa, se uno deve fare il diplomatico pure lì, sulle questioni serie cosa fa?».

Ad apprezzare un po’ meno Sonia, invece, è, ovviamente, la collega Adriana Volpe, l’altra opinionista di “GFvip” con cui ha avuto molti screzi sin dall’inizio, senza però attaccarla del tutto, anzi, in parte ammirandola: «Nulla la scalfisce, almeno in apparenza. – ha detto la Volpe a “Oggi” – Appare come una donna solida che non traballa neanche quando prende delle bordate mediatiche come quelle di questi giorni.

Sa guardare oltre, sa trarre forza dalla sua famiglia e credo sia una splendida mamma». Se la Volpe è stata gentile con la collega che non sempre è stata tenera con lei, lo stesso non si può dire di Sonia che invece su Adriana ha le idee chiare: «Spesso ha paura di deludere il suo pubblico e, quindi, non sempre è sincera come potrebbe permettersi di essere».

È anche vero che per la Volpe questo è un lavoro a tempo pieno e quindi andare troppo fuori le righe potrebbe essere controproducente mentre la Bruganelli lavora dietro le quinte e quindi non ha nulla da perdere con il “GFvip”, anzi, ha solo da guadagnare. Comunque sono punti di vista che hanno diviso il pubblico sin dall’inizio e dal famoso selfie di Sonia con Giancarlo Magalli, l’acerrimo nemico di Adriana Volpe con il quale è impegnata anche in un percorso giudiziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.