Stefano D’Orazio malattia e quando è morto, Tiziana Giardoni: ” e tutto assurso”

Tiziana D’Orazio è stata ospite ad oggi un altro giorno, La donna ha ricordato la morte nel suo amato marito Stefano D’Orazio, morto per covid in sei dicembre 2020. Stefano D’Orazio era il batterista dei Pooh, aveva contratto il virus ed era stato immediatamente trasportato all’ospedale purtroppo pochi giorni dopo è stato intubato e messo in terapia intensiva e a causa della pandemia Tiziana non l’ha potuto neanche salutare: “Questa è una cosa che mi porterò dentro per sempre  e come me non ci stanno altre persone “.

Stefano D’Orazio è stato un grande artista, musicista, batterista di grande successo del gruppo I Pooh. Il batterista purtroppo è venuto a mancare lo scorso mese di novembre 2020, per via di alcune complicazioni dovute al Covid-19. Ha avuto diverse storie d’amore ma si è sposato soltanto nel 2017 con Tiziana Giardoni, dopo una convivenza di circa 10 anni. Non ha mai avuto figli, anche se in realtà ha cresciuto una ragazza, proprio come se lo fosse. Si tratta di Silvia Di Stefano, la primogenita di Lena Biolcati, la donna con la quale il batterista ha avuto una lunga relazione.

Stefano D’Orazio, chi è la figlia Silvia?

Come abbiamo avuto modo di anticipare, Stefano ha cresciuto Silvia proprio come se fosse sua figlia. Quest’ultima è la primogenita di Lena Biolcati, la donna con la quale il batterista ha avuto una lunga relazione. Stefano l’ha cresciuta però, proprio come se fosse figlia sua. La madre è Lena Bolcati, con il quale Stefano ha avuto una lunga storia d’amore e per la quale ha scritto anche un brano intitolato “Grande grande amore”. Con questo brano Lena vinse la sezione nuove proposte del Festival di sanremo del 1986.Stefano e Silvia sono stati molto legati ed hanno condiviso una grande passione, ovvero quella della musica.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *