Calcio

Streaming canale tv Sassuolo – Napoli dove vederla Gratis Diretta Live Tv Sky o Dzan

Sassuolo Napoli IN STREAMING GRATIS: COME VEDERLA

– Gli abbonati a Sky Calcio potranno guardare Sassuolo Napoli in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione ad internet grazie al servizio Sky Go.

– Gli abbonati a Premium Calcio potranno guardare Sassuolo Napoli in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione ad internet grazie al servizio Premium Play.

– Su Sky Online è possibile acquistare l’evento al prezzo di 9,99 euro e guardare la partita Sassuolo Napoli in Streaming Live su Pc, Smartphone, Smart Tv, Xbox, Playstation e tablet.

– I clienti TIM possono utilizzare l’applicazione Serie A TIM per guardare la partita Sassuolo Napoli in diretta streaming live su smartphone o tablet Android o IOS e la sintesi della partita.

– Inoltre sono diversi i siti internet che offrono la possibilità di guardare Sassuolo Napoli in Streaming Gratis, come rojadirecta e livetv.sx ma prima è consigliabile verificarne la legalità nel proprio paese.

Come e dove vedere Sassuolo Napoli in Streaming Gratis

Continuità cercasi per invertire la tendenza. Quella delle partite in trasferta: 6 ko nelle ultime 6 lontano dallo stadio Maradona, gli azzurri non riescono ad essere corsari dall’1-2 dello scorso 10 gennaio ad Udine. Sono ormai 50 giorni di sconfitte esterne e nelle 11 gare di campionato gli azzurri hanno ottenuto soltanto 18 punti. Però adesso la squadra è tornata a sorridere grazie alla vittoria sul Benevento, la 4ª casalinga consecutiva in campionato e tutte ottenute senza subire nemmeno un gol.

Era dall’epoca di Mazzarri che non si registrava una striscia così virtuosa. La squadra di Gattuso sta superando l’emergenza e oggi al Mapei Stadium, impianto al quale è legato l’amaro ricordo della Supercoppa persa lo scorso 20 gennaio con la Juventus, si rivedranno sia Demme sia Manolas. Il difensore inizierà dalla panchina, mentre il centrocampista dovrebbe essere schierato dal via al posto di Bakayoko.

Un po’ per far respirare l’ex Chelsea, ma anche perché col Sassuolo della gente rapida, serve un piccoletto sveglio e reattivo in mezzo al campo. Stessa logica ha adottato Ringhio per la marcatura del talentuoso Berardi, laterale destro dei neroverdi. Non è soggetto adatto a Ghoulam, che non riesce ancora a giocare tre partite in una settimana, mentre più adatto sarebbe Hysaj. Se l’albanese comunicherà di sentirsela di giocare dal primo minuto (è reduce da un infortunio muscolare), sarà lui a marcare Berardi, altrimenti toccherà a Mario Rui. Gattuso cerca un successo importante per proseguire la risalita verso la zona Champions, anche se deve fare ancora i conti con assenze importanti.

Oltre a Koulibaly, squalificato, mancheranno Lozano, Petagna e Osimhen, con il nigeriano che potrebbe essere convocato per domenica col Bologna. E’ stato recuperato anche Ospina, ma tra i pali ci sarà ancora Meret, che avrà davanti la coppia Maksimovic-Rrahmani per fronteggiare l’attacco emiliano che ha segnato in tutte le ultime 13 gare di campionato. Nel centrocampo che dovrebbe essere a tre, saranno Fabian Ruiz (in crescita) e Zielinski a completare il reparto, con Politano ed Insigne che continueranno ad essere gli scudieri del bomber Mertens. Il belga, quando è in campo, fa viaggiare il Napoli ad una media di punti di 2.1 a partita (con una percentuale di vittorie del 71%). Media che si abbassa a 1.4 (44% di vittorie) nelle gare giocate senza il belga. Lunga vita a Dries.

Le 100 panchine in serie A, certo, ma soprattutto una gara importante in chiave rincorsa alla zona Europa. Roberto De Zerbi presenta così la gara di questo pomeriggio contro il Napoli al Mapei Stadium: «Le cento panchine sono motivo d’orgoglio, ci tengo molto.

È un traguardo che mi dà responsabilità, mi sprona a essere adeguato: sono un allenatore di Serie A in un club importante. Contro il Napoli mi aspetto una bella partita: è una squadra forte, che sa giocare e sta recuperando calciatori importanti. La vittoria dell’andata è stata prestigiosa anche perché avevamo avute defezioni, ma si riparte dallo 0-0 non da 2-0 per noi. È chiaro comunque che vogliamo vincere, anche per dare continuità alle ultime prestazioni oltre che per restare attaccati al treno che abbiamo davanti. L’Europa? Mancano ancora tante partite e la stagione scorsa nelle ultime 13 giornate abbiamo fatto tanti punti.

Poi è chiaro che ci sono partite che pesano più di altre, ma di definitivo non c’è niente quando mancano ancora tante gare alla fine della stagione». Per quanto riguarda la formazione il tecnico del Sassuolo non può contare su Boga, Chiriches e Bourabia che non sono stati nemmeno convocati. In attacco ci sarà Caputo supportato da Berardi, Djuricic e probabilmente Traorè con Lopez che potrebbe slittare a centrocampo o partire dalla panchina, in mezzo al campo infatti è Obiang che dovrebbe affiancare il titolarissimo Locatelli. In difesa spazio ai centrali Marlon e Ferrari, mentre sulle corsie Muldur e Rogerio partono ancora in vantaggio su Toljan e Kyriakopoulos, anche se con tante partite ravvicinate (compreso il recupero col Torino) ci sarà spazio per tutti gli effettivi.

Roberto De Zerbi ha lasciato intendere che il Sassuolo punterà a entrare in zona Europa. Un obiettivo dichiarato, dunque, che dovrebbe in qualche modo allarmare il Napoli. Ma Rino Gattuso non vuole perdere l’occasione di aprire una serie positiva. I tre punti conquistati contro il Benevento hanno riportato un po’ di ottimismo e fiducia nell’ambiente napoletano. Ma non sono bastati ad allontanare i dubbi e le perplessità sul suo Napoli, reduce da una serie di risultati deludenti, per punteggio e prestazioni. I tormenti degli ultimi due mesi hanno generato un clima di diffidenza intorno all’allenatore, a metterlo per primo in discussione, è stato proprio Aurelio De Laurentiis che nelle ultime settimane ha aperto un vero e proprio casting per individuarne l’eventuale sostituto nel caso avesse deciso per l’esonero. L’eliminazione dall’Europa League è stata quasi accolta come una liberazione: senza questo impegno aggiuntivo, l’allenatore si potrà dedicare meglio al lavoro settimanale. Una teoria che convince poco, comunque.

Ed allora, l’unico interesse di questo Napoli resta il quarto posto, l’ultimo utile per giocare la prossima Champions Lea-gue. Europa che, come dicevamo, interessa anche all’avversario di questa sera. Il Sassuolo è a 8 punti dal settimo posto, quello che gli garantirebbe la partecipazione alla nuova manifestazione, la Conference Le-ague, ma ha anche una partita in meno, quella da recuperare col Torino. De Zerbi vuole riprendersi i punti ceduti nello scorso campionato a Gattuso nella sua prima trasferta da neo allenatore del Napoli. Gli mancheranno Boga e Chiri-ches, mentre il tecnico napoletano riproporrà Mertens al centro dell’attacco, in attesa che l’infermeria gli restituisca Lozano e Osimhen, col solito tridente offensivo alle sue spalle formato da Politano, Ziielin-ski e Insigne. In difesa, mancherà lo squalificato Koulibaly che sarà sostituito da Maksi-movic. Gattuso vuole altri tre unti pesanti dopo quelli ottenuti contro il Benevento, gli serve la continuità anche in considerazione del fatto che domenica ha un turno favorevole, dovrà affrontare il Bologna al Maradona. Poi, il ciclo terribile con le tre trasferte in una settimana.

De Laurentiis ha sospeso le consultazioni con gli altri allenatori interpellati e ha deciso che andrà comunque avanti con Gattuso fino al termine della stagione per poi avviare la ristrutturazione tecnica. E tra le indiscrezioni per il futuro, circola anche il nome di Roberto De Zerbi, insieme a quello di Italiano, Juric e Benitez. Col silenzio stampa, ancora in atto, il presidente ha voluto garantire all’allenatore e alla squadra la serenità necessaria per lasciarsi alle spalle polemiche e dissidi. Il quarto posto è vitale per il nuovo progetto tecnico e per qualche eventuale investimento sul prossimo mercato. Senza la Champions League, infatti, il programma futuro del club è destinato ad un ridimensionamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *