Ted Bundy chi è, come è morto, ha figli, ha una moglie?

Il nome di Ted Bundy è stato scritto nei libri di storia quando è diventato il principale sospettato dell’omicidio di dozzine di donne negli anni ’70.

Per mesi, Ted Bundy ha commesso crimini terribili che hanno lasciato le autorità confuse e il pubblico terrorizzato, tutti volevano trovare l’uomo che era entrato in diverse case durante la notte e ha attaccato a morte giovani donne, ma, solo quando la sua stessa ragazza, Elizabeth, ha dato una soffiata alla polizia che sono riusciti a trovare l’assassino e arrestarlo.

Quello che accadde dopo fu inaspettato, questo assassino sembrava un uomo normale, anche se chiaramente non lo era, era anche intelligente, coerente e un maestro di manipolazione, così riuscì a giocare con la narrazione e a spostarla a suo favore, facendo credere centinaia di persone nella sua innocenza e le donne a seguirlo fuori dal tribunale. urlando per lui come se fosse uno dei Beatles.

Sono passati anni dalla sua morte, ma il mondo rimane ossessionato dalla storia del carismatico e brillante assassino che si è difeso in tribunale e ha trasformato il caso in un circo mediatico come mai prima d’ora.

Molto è stato detto su Ted Bundy in passato, ma per capire la sua storia, le sue motivazioni e l’ossessione che ancora esiste, ci sono alcune cose che devi sapere.

Il serial killer Ted Bundy, con la sua compagna, Elizabeth Kloepfer.
ted bundy e la coppia Elizabeth Kloepfer

Chi era Ted Bundy?

Ci sono molti fatti là fuori sulla vita di Ted Bundy, è nato per la prima volta in una famiglia umile, sua madre non lo voleva ed è stato cresciuto da nonni molto severi, erano così religiosi che non volevano che il mondo sapesse che la loro figlia aveva avuto un figlio fuori dal matrimonio, così hanno detto a tutti che lo avevano adottato e Bundy pensava per la maggior parte della sua vita che sua madre era in realtà sua sorella.

Era un ragazzo normale che divenne un uomo normale, carismatico e attraente, ma nascose un segreto molto oscuro e, ad un certo punto, decise di smettere di controllare i suoi impulsi e cominciò ad uccidere le donne. Ted si prendeva cura di un ragazzo, tutte le sue vittime erano giovani, attraenti e dai capelli scuri, le seguivano durante la notte, andavano nelle loro case e le attaccavano quando meno se lo aspettava.

Alla fine, Bundy ha confessato di aver ucciso almeno 30 donne, ma gli esperti ritengono che il numero potrebbe essere molto più alto. Si dice anche che abbia aiutato la polizia a catturare il Green River Killer, che aveva un numero di vittime molto più alto del suo. Ted Bundy ha fornito agli investigatori dettagli su come pensano i serial killer.

Ted Bundy sotto processo

Il tuo profilo psicologico

Non c’è dubbio che Ted Bundy è uno psicopatico, un uomo molto intelligente e un genio del male, ma gli psicologi dicono che è molto più complesso di così. La vita di Theodore Bundy è stata segnata da un’infanzia complicata e questo lo ha aiutato a sviluppare un’incredibile capacità di mentire e condurre una doppia vita che continua a sorprendere gli esperti oggi.

“La mia ricerca su Ted Bundy si preoccupa più di dimostrare i benefici di un modello di tratto dimensionale (il modello a cinque fattori in particolare) per identificare e descrivere le persone con disturbi della personalità”, ha spiegato. “Ted Bundy ne è una buona illustrazione, poiché le descrizioni categoriche di Ted non forniscono completamente una rappresentazione accurata o individualizzata. Non ha alcune delle caratteristiche dello psicopatico prototipo. dice Thomas Wigler, professore al Dipartimento di Psicologia dell’Università del Kentucky.

Bundy è particolarmente interessante perché era anche carismatico e simpatico, ma Wigler dice che “era, per la maggior parte, emotivamente stabile. Un tratto comune a tutti gli psicopatici è la capacità di essere ingannevoli, di mentire facilmente. La frase classica della letteratura sulla psicopatia è che indossano “una maschera di sanità mentale”, ha spiegato. “Probabilmente c’è un serial killer da qualche parte negli Stati Uniti in un dato momento. Possono essere molto difficili da catturare perché non c’è alcuna connessione personale tra loro e la vittima.

Hervey Cleckley, considerato il padre della psicopatia, ebbe l’opportunità di studiare Bundy durante il suo processo e gli diagnosticò come uno psicopatico, riferendosi a “predatori sociali che incantano, manipolano e si fanno strada senza pietà nella vita, mancano completamente di consapevolezza e sentimenti per gli altri. Prendono egoisticamente ciò che vogliono e fanno ciò che vogliono, violando le norme e le aspettative sociali senza il minimo senso di colpa o rimpianto.

Ecco le caratteristiche di Bundy come psicopatico:

  • Antagonismo (ingannevole, manipolatore, insensibile, sfruttatore e arrogante)

  • Estraversione (attraente e assertiva)

  • Alta consapevolezza (abile, competente, premurosa, organizzata e diligente)

  • Sotto il nevrotico (fascino e coraggio)

Elizabeth Kloepfer: la donna che ha “tradito” Ted Bundy?

Mentre Ted Bundy trascorreva le sue notti uccidendo donne, la sua vita aveva un altro lato, era un partner di Elizabeth Kloepfer, unadonna che incontrava Ted in un bar, si innamorò rapidamente di lui e iniziarono una relazione. Bundy divenne anche una figura paterna della figlia di Elisabetta.

La relazione era normale e stabile, ma, quando i dettagli sul caso iniziarono a essere rivelati, Elizabeth trovò alcune strane connessioni con Ted, così chiamò la polizia per denunciarlo come sospetto. All’inizio non gli credevano, ma, dopo aver indagato, hanno trovato molte cose legate agli omicidi nell’auto di Ted Bundy, che era identica a quella menzionata da alcuni testimoni, ed è così che sono riusciti a prenderlo.

Cos’è successo a sua moglie e sua figlia?

Elizabeth e sua figlia non erano le uniche donne nella vita di Bundy, l’assassino sposò un fanatico mentre era in prigione e rimase incinta durante una delle sue visite. Carol Boone accompagnò Bundy durante il suo processo, ma, quando fu condannato, scomparve, prese sua figlia e cambiarono il loro nome per iniziare una nuova vita, nessuno sa cosa gli fosse successo.

D’altra parte, la figlia di Elizabeth, che vedeva Ted Bundy come un padre, decise di dimenticare quella parte della sua vita e lasciarla nel passato, ma alla fine ruppe il suo silenzio in un documentario in cui raccontava come la sua vita era con l’assassino e l’effetto che la notizia della sua vera identità aveva sulla sua vita.

Le vittime sopravvissute si sono pronunciate

Si dice che Ted Bundy abbia ucciso più di 30 donne, tra cui una ragazza che potrebbe aver ucciso quando aveva solo 14 anni, ma, non tutte le donne che ha attaccato sono morte, in effetti, ci sono alcuni sopravvissuti che hanno dato le loro testimonianze innumerevoli volte e che sono stati quelli che hanno aiutato Bundy al suo processo.

Carol DaRonch, una delle sopravvissute, ha persino raccontato l’incubo che ha vissuto quando è stata rapita dall’assassino e come è riuscita a fuggire. Caro aveva solo 18 anni quando fu rapita da Bundy e nel 1974 la aiutò a metterla dietro le sbarre con una testimonianza straziante che lasciò la giuria congelata.

Carol commentò che aveva ancora degli incubi sull’incidente, ma che non poteva lasciare che Bundy vincesse, così decise di difendersi raccontando la sua testimonianza. Ha detto che Bundy l’ha avvicinata in una piazza dello shopping e l’ha convinta ad accompagnarlo dicendo che era un poliziotto e che qualcuno aveva cercato di rubarle l’auto, ma una volta lì, il “poliziotto” cercò di metterle le manette sulle mani, ma non riuscì a chiuderle, così lei lo spinse, cominciò a picchiarla, ma riuscì ad aprire la porta, saltò fuori dall’auto e corse in cerca di aiuto, mentre Ted Bundy fuggì, riuscì a fuggire solo grazie a una coppia che la avvicinava nella sua auto e la salvava.

Non tutte le vittime furono così fortunate che Bundy uccise dozzine di donne, tra cui un gruppo di studenti che dormivano nei loro dormitori universitari e che furono aggrediti uno ad uno durante la notte, solo pochi riuscirono a vivere per raccontare cosa fosse successo.

Ted Bundy Tapes Netflix

Come è morto?

Ted Bundy fu condannato a morte per i suoi crimini e fu giustiziato il 24 gennaio 1989 nella prigione di Stato della Florida. Si dice che milioni di persone hanno visto la sua esecuzione a casa e che migliaia di persone si sono riunite fuori dalla posizione per gridare “Brucia, Bundy, brucia” prima della sua esecuzione.

Bundy si è rifiutato di scegliere un ultimo pasto, quindi gli sono state servite bistecche, uova, patatine fritte e toast, che è il braccio della morte del pasto di base nella morte ottenere se non hanno una preferenza. Bundy è morto sulla sedia elettrica.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *