11 anni, ucciso a coltellate mentre dorme: “È stata mamma”. La scoperta choc in cameretta

24

Secondo quanto riportato, un bambino di 11 anni è stato pugnalato a morte dalla madre mentre dormiva nel suo letto. Il padre ha scoperto il bambino dopo aver sentito delle urla che lo hanno svegliato. La donna è stata scoperta in un’altra stanza, sanguinante.

La morte per accoltellamento di un bambino di 11 anni per mano della madre è oggetto di un’indagine della polizia del Nuovo Messico. Gli agenti sono stati chiamati a casa Hobbs giovedì tardi dopo che il padre, Bruce Johnson, ha riferito di aver trovato il corpo del bambino in una piccola stanza. La polizia ha dichiarato di essere stata allertata dalle urla del figlio.

Una madre ha presumibilmente ucciso il figlio di 11 anni dopo averlo accoltellato a morte, poi ha usato la stessa arma per suicidarsi. Mary, la madre della vittima, sarebbe stata trovata ferita in un’altra stanza. Il bambino è stato immediatamente trasportato al Covenant Hobbs Hospital, dove sarebbe rimasto incosciente ma in condizioni critiche. A quel punto si è persa ogni speranza.

Episodi di violenza da parte della donna si erano verificati prima di questo incidente a Hobbs, nel Nuovo Messico, dove il padre e il figlio si erano trasferiti dall’Oklahoma per sfuggire al suo comportamento violento. La coppia stava divorziando quando si è verificato il fatto.

Mary non vedeva il figlio da circa 40 giorni, così Bruce e la sua ragazza la lasciarono stare in casa loro, ignari del fatto che in seguito avrebbe ucciso il figlio. I vicini avevano notato uno strano comportamento di Mary, ma nessuno credeva che sarebbe arrivata a tali estremi. Su Facebook ha scritto: “Ecco perché non voglio figli. Non mi permettono di essere libera”, il 6 giugno. La polizia ha già emesso un mandato di arresto per omicidio di primo grado contro Mary Johnson, che necessita di un ricovero in ospedale.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.